L’autore

La  mia formazione culturale riviene dall’approfondimento ed allargamento di una esperienza conoscitiva iniziata come un percorso di interesse personale. Una riflessione avviata da tempo sulle risorse, sulle capacità espressive ed evolutive, nonché sugli aspetti più interni o meno manifesti dell’uomo, mi ha spinto ad intraprendere, in modo personale, una ricerca su quanto possa fornire una qualche risposta al senso dell’esistenza degli esseri umani ed alla comprensione dei fenomeni complessi che osserviamo intorno a noi.

Vivo a Bari e mi interesso, dal 1984, attraverso letture, corsi e approfondimenti diversi, di astrologia, psicologia e diagnosi della personalità.

Negli anni 80’ ho seguito corsi privati e fatto esperienze di grafologia secondo il metodo grafologico di G. Moretti insegnato ad Urbino, comprendendo come dall’esame della scrittura sia possibile cogliere i meccanismi “strutturali” della personalità. Al tempo stesso, ho sentito l’esigenza di approfondire la psicologia del profondo e la psicanalisi attraverso la lettura di testi di diversi autori e di varie correnti – Freud, Jung e loro successori, Bioenergetica, Gestalt, Analisi Transazionale, Programmazione Neurolinguistica e così via -. Ho approfondito tematiche riguardanti la medicina psicosomatica, le principali discipline che si fondano su medicine alternative, su ciò che s’intende comunemente per approccio “olistico” alla vita. Questi differenti insegnamenti, in varia forma, affrontano la complessità dell’uomo, il suo mondo emozionale e la sua psiche ed il disagio che in certi casi è l’origine di malattie.

In un ampliamento dello studio sul  simbolismo delle forme grafiche ho effettuato letture sul simbolismo astrologico, sul significato dello zodiaco e dei pianeti, apprezzando, anche qui,  la possibilità di cogliere tratti psicologici dall’oroscopo di nascita. Ho, quindi, effettuato ricerche e confronti tra la grafologia e l’astrologia psicologica in particolare nella determinazione delle dominanti planetarie che orientano la struttura di personalità e riconoscibili nel tema natale come nella scrittura dei soggetti esaminati.

Dopo un’applicazione pratica, e soprattutto una verifica attuata nel tempo,  relativa alla sintesi delle varie conoscenze e tecniche acquisite da corsi e dalla letteratura astrologica di autori contemporanei, mi sono accostato a scritti di autori del passato che parlano di astrologia. Dal 1991, e per vari anni, ho potuto approfondire la conoscenza delle basi e dei metodi dell’astrologia classica.

Con Giuseppe Bezza ed altri suoi allievi, che hanno condiviso un percorso di approfondimento dell’astrologia antica, nel 1999 sono stato tra i fondatori dell’Associazione “Cielo e Terra” che tuttora si propone un recupero e la diffusione di tali conoscenze.

A seguito della realizzazione della rivista Phôs nel dicembre 2000, che al momento si propone come foglio semestrale riservato ai soci di Cielo e Terra (contenente un’agenda dei fenomeni astronomici rilevanti del semestre, lavori di ricerca astrologica, recensioni e notizie varie), per i primi numeri ho ricoperto l’incarico di responsabile di redazione. Nel numero 3 della rivista è stato pubblicato un mio breve articolo inedito “Il bimbo nato in provetta”.

Nel sito dell’associazione Cielo e Terra (www.cieloeterra.it) che contiene  lavori classici, articoli e testi specifici, sono presenti i miei seguenti articoli: “Qualità prime, elementi ed umori” (1997) e, sulla vita di Napoleone, “Un figlio eccellente di Saturno” (2000). Quest’ultimo lavoro, nella sua traduzione spagnola, ha ottenuto la “menzione d’onore” in occasione del “Primo Premio Mondiale d’investigazione astrologica” tenutosi all’interno del convegno internazionale di Valencia del 2001 e curato dall’organizzazione astrologica Gracentro (Spagna).

Nel 1997 a Forlimpopoli sono stato tra i vincitori del “Concorso Voci Nuove” con una relazione che espone i fondamenti dell’argomento delle disposizioni affettive, i legami, le unioni: “Considerazioni sulle unioni secondo l’astrologia classica”.

L’articolo “Qualità prime, elementi ed umori” è stato pubblicato sul n. 31 – Anno IV (primavera 1998) – della rivista, diffusa nelle edicole, “Nuova Era & meditazione” (New Sounds Multimedia).

Sono autore dei seguenti articoli pubblicati negli anni sulla rivista del CIDA – Centro Italiano di Astrologia – “Linguaggio astrale”: “Considerazioni sulle unioni secondo l’astrologia classica” 1997; “Qualità prime, elementi ed umori” 1997; “Del tema del concepimento” 1998; “Matrimonio e figli secondo l’astrologia classica” – prima e seconda parte 2001; “Padre Pio Santo? Mistificatore?” 2002; Gli eventi e la vita secondo l’astrologia classica, Mike  Buongiorno” 2009;Attori, registi, scenografi, l’eccellenza degli Oscar secondo  l’astrologia classica” 2010; oltre ai  seguenti articoli a firma congiunta: “Il buono, il brutto e il cattivo” 1996; Delle sorti della ricchezza ovvero della ricchezza delle sorti” (1996); Della previsione dei tempi futuri secondo gli antichi – Il caso Poggiolini” (1996); sull’indagine meteorologica, l’articolo introduttivo “Summertime” (1996) e altri quattro articoli “Nebbia in val padana” (1997) i quali esaminano l’andamento stagionale della primavera 1997, dell’estate 1997, dell’autunno 1997 e dell’inverno 1997/98.

Nel sito internet C.U.R.A., realizzato da Patrice Guinard, sono presenti l’articolo sulla vita di Napoleone “Un figlio eccellente di Saturno” (2000), in lingua francese e spagnola, e l’articolo inedito sulla vita di Pablo Picasso “Il Genio, l’Artista, la sperimentazione, l’amore per la vita” (2001), in lingua spagnola.

In occasione del Convegno Nazionale di Torino del 2002, ho presentato un lavoro di indagine sui pianeti significatori dell’animo dal titolo “L’ingegno, l’animo e Mercurio – Mercurio nelle “qualità dell’animo”.

Nel 2002 ho collaborato con il Sig. Ugolini, astrofilo di Prato che pubblica ogni anno un calendario astronomico a tiratura limitata, diffuso anche all’estero, realizzando un breve articolo di previsioni meteorologiche per l’anno 2003 dal titolo “La meteorologia dal movimento dei corpi celesti”.

Al XXII Convegno Internazionale Iberico tenutosi a Bilbao nel giugno 2005 ho presentato la traduzione spagnola del lavoro sul concepimento dal titolo “Il bimbo nato in provetta”.

Al Convegno Internazionale tenutosi a Valencia nel dicembre 2005 ho presentato un lavoro sull’influenza delle eclissi su eventi generali e sui destini individuali dal titolo “Le alterne fortune di un principe del popolo, la vicenda di Masaniello”.

Al 5° Convegno dell’Associazione Culturale Apotélesma, tenutosi a Genova il 20 ottobre 2012, ho presentato un lavoro concernente i riferimenti astrologici presenti nel Cenacolo di Leonardo da Vinci dal titolo “Le arti figurative e l’astrologia: il Cenacolo di Leonardo”.

Il presente sito contiene nozioni di astrologia classica, articoli e rubriche, esempi di natività e vuole offrire uno spazio specificatamente dedicato alla consulenza su quesiti astrologici, oltre che semplicemente avvicinare, chi lo volesse, alle nozioni base in uso tra gli astrologi classici.

Negli anni ho fatto esperienza di consulenze astrologiche e insegnamento privato. Il lavoro da me svolto finora è frutto di uno studio della dottrina, che prosegue ed è sottoposto a continua verifica attraverso un confronto con altri ricercatori, e dell’esperienza derivante dalle consulenze astrologiche. Personalmente ritengo fondamentale diffondere le nozioni basilari dell’astrologia antica e classica anche al fine di allargare il numero di studiosi di questi insegnamenti che costituiscono un patrimonio di conoscenze inestimabile.

Mario Costantino