Whitney Houston, animo inquieto voce straordinaria – di Mario Costantino

.

.

Di recente uscita una pellicola che parla della vita e delle esperienze di Whitney Houston, interprete dalla voce e dalla bellezza straordinarie. Personalità complessa che può vantare tanti primati. Donna di colore e artista che ha ottenuto un’affermazione planetaria e risultati che pochi altri possono vantare. È tra le cantanti di maggior successo discografico della storia, nonché la quarta per numero di vendite negli Stati Uniti, con circa 55 milioni di dischi certificati dalla RIAA. Le sue vendite di album e singoli sono di oltre 220 milioni di copie. Tra gli altri record, detiene anche il primo posto nella classifica degli artisti neri di maggior successo di sempre insieme a Michael Jackson, e nel 2006 il Guinness dei primati l’ha dichiarata “l’artista più premiata e famosa di tutti i tempi”.

.

Cosa vedremo

Si propongono di Whitney Houston i grafici della Sizigia plenilunica, del tema di nascita, delle figure di direzione [1], delle perfezioni e delle rivoluzioni solari di due momenti: l’epoca del matrimonio e del termine della sua vita. La complessità di questo tema di nascita, per alcune figure su cui ci soffermeremo, può dirci qualcosa su luci e ombre di un’interprete straordinaria. Anima forte e fragile e problematica al contempo, Whitney Houston ha avuto un vissuto non facile per quanto concerne la famiglia d’origine e le vicende sentimentali. Si cercherà di delineare un quadro di personalità che giustifichi dei fatti rilevanti che si sono espressi nella sua vita. L’indagine astrologica tiene conto dello stato dei significatori e dei dominatori delle qualità dell’animo e pone l’attenzione su alcuni aspetti fondamentali secondo il metodo degli astrologi classici. È un’analisi complessa che richiede una sintesi degli aspetti di luminari e pianeti e che tiene conto del valore che qui assumono alcune stelle fisse e alcune sorti. Stelle e sorti che sono da ritenere elementi essenziali in ogni esame.

.

Il Plenilunio precedente la nascita, la Sizigia

In primo luogo, si propone la figura del Plenilunio precedente, stilata per Newark (New Jersey – U.S.A.), che si realizza il 5 agosto 1963 alle ore 9:31 di T.U. In questa figura, sorge il Leone e culmina l’Ariete.

.

 

 

 

latitudinideclinazioniDH [2]visibilità [3]
Sole+17.135.39
Luna-1.7519.005.48
Saturno2.3815.834.62
Giove0.49+06.280.20
Marte1.1401.941.08
Venere0.46+19.785.906.87 (v.)
Mercurio1.10+11.043.46-10.49 (v.)
Tyche5.91
Daimon5.91

.

Il luminare visibile è la Luna posta in settima Casa. Sul grado della Luna, 12°15’ Acquario, dominano Saturno (Domicilio), Mercurio (Triplicità) e Venere (Confine); sul grado Ascendente, dominano Giove (Triplicità), Venere (Confine) e il Sole (Domicilio). I luminari sono in Case angolari, le Case interessate sono la settima e la prima Casa e sono presenti stelle di prima grandezza: il Sole è con Sirio (natura Marte) e la Luna è con Altair (natura Marte/Giove). Inoltre, i pianeti che testimoniano il Plenilunio sono Saturno, Venere e Marte.

Saturno è retrogrado, è opposto al Sole, è in vicinanza del ventre [4] (lat. -2.38) e domina sulla Luna; nelle ore successive, la Luna vi si applica per gradi. Saturno è in esagono a Giove e, con la Luna, si oppone alla Prima Casa. Giove e Saturno sono angolari e in dignità. Giove è diretto e orientale, è in mutua ricezione e in trigono al Sole; è unito al Mediocielo ed è in quadrato nel mondo con Venere (che si trova al sorgere).

Venere sorge ed è diretta e visibile, è unita all’Asino boreale (natura Sole/Marte), ha vicinanza di declinazione con il Sole e con la Luna, riceve un quadrato sovreminente da Giove ed è in esagono zodiacale con Marte.

Marte è diretto e occidentale al Sole, è in detrimento (Bilancia) e, nel suo procedere, si applica all’opposizione di Giove in vicinanza del meridiano. Marte è in esagono a Venere e i due luminari si separano da Marte: la Luna per trigono ed il Sole per esagono. Diciamo ora qualcosa sulla Luna e su Mercurio in questa figura.

Mercurio è visibile e vespertino al Sole, è in Vergine, è unito a Regolo (natura Giove/Marte), è in quadrato alla Sorte di Malattia [5] (DH 2.45) o sorte del pericolo e, in sostanza, è privo di ulteriori aspetti. Per Mercurio in quanto parte razionale dell’animo, vi è una difficoltà ad elaborare in forma compiuta quanto proviene dai propri processi intellettivi. Mercurio, è forte e nel suo Trono in quanto detiene più dignità zodiacali: Domicilio, Esaltazione e Confine; è unito ad una stella brillante di natura violenta ed è privo di aspetti: è disgiunto dalla Luna, non ha aspetti con l’Ascendente e con i benefici; nel suo isolamento, non si esprime favorevolmente e compiutamente. Inoltre, Saturno in Domicilio e in settima Casa, unito alla Luna e alla Sorte delle Nozze (e opposto al Sole), può rappresentare, nelle disposizioni dell’animo, difficoltà emotive nel rapporto con gli altri, ma anche l’eventualità di un partner chiuso e poco comunicativo o con cattive abitudini.

Per quanto concerne la Luna, è in Segni di Saturno e fortemente testimoniata dai malefici, tende a creare lo scontento di sé e di quanto si mette in opera e caratterizza personalità che vivono un disagio interno difficile da sciogliere. Denota una sofferenza interiore e, nella concezione degli antichi, apre la strada alla malattia dell’animo. Per le particolari condizioni di Luna e Mercurio, sia della parte sensibile che della parte razionale.

Inoltre, la Luna, si separa da Marte (trigono) e si applica a Saturno (per declinazione e per unione zodiacale). Si tratta di una forma di accerchiamento [6] della Luna, in quanto luogo vitale, in Segni e da parte dei due malefici. Questa circostanza prefigura, per le nascite dei giorni seguenti in cui ritroviamo le medesime figure o figure analoghe, oltre ad un disagio per la parte sensibile dell’animo, il presentarsi di un pericolo per la vita.

Marte, nella sua Caduta, posto in vicinanza del meridiano, nel suo applicarsi a Giove e a Saturno, predispone a un pericolo, a un infortunio o a una sciagura che può presentarsi ad un certo punto della vita.

Quale considerazione di carattere generale, la presenza cospicua di stelle brillanti denota un destino fuori dal comune. Venere all’Ascendente conferisce caratteristiche venusiane, quali la grazia e la bellezza fisica, la propensione al canto e alla musica. Inoltre, per il quadro generale che si presenta in questa figura, vi è un rischio che quanto si raggiunge nella vita, e la vita stessa, possa venir meno in modo inatteso e improvviso. Le indicazioni date in questa figura di carattere generale riguarderanno solo le nascite che, nei giorni che seguono la Sizigia (matrice plenilunica), confermino, in tutto o in parte, le figure “critiche” qui presenti.

.

Cenni biografici

Cantautrice e attrice nata il 9 agosto 1963 a Newark, nel New Jersey, Whitney Elizabeth Houston eredita la sua grande voce dalla madre Cissy, cantante gospel. Ha due fratelli: Michael e Gary. Seguendo la madre nei locali in cui canta, vive l’adolescenza a contatto con il palcoscenico e l’ambiente musicale. Spesso sale sul palco per esibirsi con lei. Diventa solista del coro della New Hope Baptist Church a 11 anni. A 14 anni le offrono il primo contratto discografico, ma la madre rifiuta in sua vece: vuole che prima sua figlia finisca gli studi. Il diploma arriva un anno dopo e così può iniziare la sua carriera nel mondo della musica.

Gli esordi

Mentre lavora come modella conquistando le più importanti copertine americane, nel 1985 esce Whitney Houston, il suo album d’esordio, che resta al primo posto nelle classifiche americane, dominandole per 14 settimane consecutive. Entra così nel Guinnes dei Primati con l’album più venduto di una cantante esordiente.

I più grandi successi

Nel 1987 esce il secondo album, Whitney, anticipato dalla hit I Wanna Dance With Somebody. Oltre a quello, diversi singoli vengono estratti dal disco, riscuotendo un successo planetario: Didn’t We Almost Have It All, So Emotional e Where Do Broken Hearts Go. Nel 1988 incide One Moment in Time, inno delle Olimpiadi di Seul.

Il suo terzo album, I’m Your Baby Tonight, esce nel 1990, trascinato dal successo del brano All the Man That I Need. Sempre nel 1990, il cantautore romano Eros Ramazzotti scrisse e compose il duetto, Amarti è l’immenso per me.

È con brani come questi che si è guadagnata il soprannome di “The Voice”, attribuitole da Oprah Winfrey, aprendo la strada a tante cantanti nere degli anni Ottanta. In tutta la sua carriera Whitney Houston ha venduto 200 milioni di copie tra album e singoli, ha vinto sei Grammy Awards e ventidue American Music Awards.

Nel 1992 Whitney Houston debutta al cinema con The Bodyguard. Accanto a lei c’è Kevin Costner. È la storia di una cantante che subisce delle minacce e che per questo assolda una guardia del corpo, di cui si innamora. Interpreta il film e sei brani della colonna sonora, tra cui il brano I Will Always Love You, pezzo cantato in origine da Dolly Parton.

Nella track list ci sono anche I Have Nothing, Run to You e I’m Every Woman, canzone di Chaka Khan di cui nel 1978, a 15 anni, aveva eseguito una delle voci di sottofondo. Il film diventa subito un cult e Houston arriva all’apice del successo.

Al cinema recita anche in La piccola grande Nell (1984), Così gira il mondo (1984), Il mio amico Ricky (1985), Donne (1995), Uno sguardo dal cielo (1996), The Wonderful World of Disney (1997), Sparkle – La luce del successo (postumo, 2012).

Partecipa alle colonne sonore di Waiting to Exhale: Original Soundtrack Album (1995); The Preacher’s Wife: Original Soundtrack Album (1996); When You Believe: The Prince of Egypt Soundtrack (1998); Sparkle: Original Motion Picture Soundtrack (postumo, 2012); I Wish You Love: More from The Bodyguard (postumo, 2017).

Whitney Houston ha vinto 8 Grammy Award e 22 American Music Awards. Nel 2012 il Guinness dei primati ha citato nuovamente la cantante come la prima e unica artista ad avere 12 brani contemporaneamente nella Official Singles Chart, il che costituisce un altro primato. Whitney Houston è stata inserita alla 34ª posizione nella lista dei 100 migliori cantanti di tutti i tempi della rivista Rolling Stone e nel 2020 è stata introdotta nella Rock and Roll Hall of Fame.

La vita sentimentale

L’equilibrio psichico di Whitney Houston inizia a vacillare sotto il peso della fama. In pochi anni subisce una metamorfosi importante. Accanto a lei si avvicendano partner celebri come Eddie Murphy e Michael Jacksonma non si lega a nessuno fino a quando non incontra Bobby Brown.

Nonostante la famiglia, e gli amici, osteggi l’unione, Whitney Houston sposa Brown nel 1992. Lui ha alle spalle precedenti penali, problemi di tossicodipendenza e tre figli avuti da tre donne diverse. Nel 1993 Whitney Houston ha una figlia, Bobbi Kristina Houston Brown. Ma la vita di coppia non migliora, anzi precipita. Insieme fanno uso di droghe pesanti, dalla quale Houston è sempre stata dipendente. Spesso finiscono sui giornali a causa di scandali e tradimenti. Intanto Houston dimagrisce e inizia a gestire male la sua carriera: arriva in ritardo agli appuntamenti con la stampa e cancella concerti e presenze in trasmissioni tv all’ultimo momento. Ma accanto a lei, anche nei momenti più difficili, c’è Robyn Crawford, assistente e amica: i rotocalchi hanno spesso ricamato attorno alla sua figura, sostenendo che tra lei e Whitney Houston c’era una relazione saffica, cosa che la cantante non ha né smentito né confermato. A confermare la liason è poi la stessa Crawford nel libro A Song For You: My Life with Whitney Houston, in cui dichiara che la loro bellissima storia d’amore è durata 20 anni – dal 1980, anno in cui si incontrano in un campeggio estivo nel New Jersey, a 18 anni. A remare contro il loro rapporto, mamma Cissy Houston per cui «non era naturale che due donne fossero così vicine». In mezzo, Whitney Houston continua a cantare, anche se il declino è lento ma inesorabile. Nel 1998 pubblica My Love is Your Love, seguito da Just Whitney (2002), One Wish: The Holiday Album (2003) e I Look To You (2009).

La causa con il padre, John Houston

Nel 2002 Whitney Houston è coinvolta in una causa legale con il padre e manager John per 100 milioni di dollari. Lui afferma che la figlia non gli ha pagato il giusto per averla aiutata nella sua carriera. Ma il padre muore nel 2003 e la sentenza, a favore della cantante arriva solo un anno dopo.

Whitney Houston muore a 48 anni, l’11 febbraio 2012. Viene ritrovata nella vasca da bagno del Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills. Viene diramata la causa ufficiale del decesso: annegamento in seguito a un arresto cardiaco, probabilmente provocato da un mix di alcol, droghe e farmaci, combinato con l’arteriosclerosi di cui soffriva. Nel 2020 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

(https://www.sapere.it/sapere/pillole-di-sapere/cultura-e-spettacolo/whitney-houston-biografia-canzoni.html)

.

Whitney Houston

Nasce a Newark, in New Jersey (U.S.A.), il 9 agosto del 1963. Rodden (rating: AA) fornisce un’ora di nascita attendibile. Per questo motivo, l’ora dichiarata è stata anticipata di un solo minuto, quando Venere precisa un’isaritmia [7] rispetto all’Ascendente. Venere è uno dei dominatori del Plenilunio precedente [8] e sorge in Sizigia. Alla nascita, è al tramonto eliaco mattutino (fase significativa al Sole) e ha un dominio sull’Ascendente (Esaltazione e Triplicità diurna).

.

 latitudinideclinazioniDHvisibilità
     
Sole+15.834.87
Luna-5.12+01.904.07
Saturno r1.23-15.945.17
Giove st1.47+06.274.19
Marte+0.2703.134.79
Venere+1.04+18.414.61-5.83 (t.e.)
Mercurio+0.15+07.865.94-10.92 (v.)
Tyche2.93
Daimon2.93

.

Le stelle

Per quanto concerne le stelle, Algenib (natura Marte/Mercurio) sorge all’Ascendente; le stelle Rasalgethi (natura Mercurio) e Sabik (Saturno/Venere) culminano; Rigel (natura Giove/Saturno) e Capella (natura Mercurio/Marte) sono al Fondocielo; le stelle Algenubi (natura Saturno/Marte), Al Jabbah (natura Saturno/Mercurio) e Regulus (natura Giove/Marte) sono con Mercurio e tramontano. Le stelle Hamal e Sheratan (natura Saturno/Marte) sono con la Luna e Giove; l’Asino boreale (natura Sole/Marte) è con Venere ed il Sole; le stelle Zosma e Denebola (natura Saturno/Venere) sono con Marte; Markab (natura Marte/Mercurio) è con Saturno; l’ammasso M31 (natura Saturno/Giove) è con il grado del Plenilunio precedente; le Pleiadi (natura Luna/Marte) sono con la Sorte dell’Audacia; le stelle del muso del Capricorno (natura Venere) sono con la Sorte dei Figli e del Furto.

.

Il tema di nascita

Nel tema di nascita sorge il Segno dei Pesci, la nebula M34 e la stella Algenib; culmina il Sagittario e le stelle Rasalgethi e Sabik; Rigel è al Fondocielo. La Luna è in Ariete, è unita a Giove (qui orientale e stazionario), è in trigono al Sole e a Venere, è all’ingresso della prima Casa ed è unita alle stelle Hamal e SheratanIl Sole e Venere sono con l’Asino boreale e in vicinanza di M44, Praesepe; il Sole è nel proprio Domicilio e si configura per trigono alla Luna e a Giove (che sono nel Segno dell’Esaltazione [9] del Sole e in ricezione [10]).

La figura tra i luminari e i benefici favorisce la possibilità di esprimere realizzazioni importanti nella vita. Al tempo stesso, Saturno è opposto e Marte è equidistante al Sole e a Venere. Il Sole si separa da Marte e da Venere, è in trigono alla Luna e si applica a Giove e a Saturno. Saturno (acronico) si oppone al Sole ed entrambi sono in proprie dignità: questo genere di figura denota una forza del carattere ed eventi dai forti contrasti che si manifestano nel corso della vita. Inoltre, Marte si configura al Sole e Marte è in dignità di Saturno (Esaltazione): cattivo rapporto con la figura paterna (di cui Saturno e il Sole sono i significatori) e possibile afflizione della parte razionale dell’animo. Questo per la condizione del Sole, in quanto significatore (con Mercurio) di questa componente dell’animo, e per la condizione di Mercurio, che anche alla nascita (come in Sizigia) ripropone una condizione di isolamento. In aggiunta, vediamo che Mercurio domina ed è in equidistanza alla Sorte del Padre [11] ed entrambi si oppongono all’Ascendente (il soggetto).

Per le disposizioni affettive, il trigono tra i luminari e il trigono tra Venere e Luna, sono un desiderio e la ricerca di un legame stabile e duraturo nel tempo. In genitura femminile, il pianeta mattutino al Sole è Venere che è al tramonto eliaco e conferma forti istanze affettive nella persona. Per quanto concerne i trigonocratori di Venere, il Sole è unito a Venere e Giove (con la Luna) è in trigono a Venere.

Sorge un Segno d’Acqua dominato da Giove e da Venere. Giove è unito alla Luna, Venere è in fase al Sole e tra la Luna e Giove (in prima Casa e configurati al Mediocielo) ed il Sole e Venere vi è un trigono. Inoltre, Tyche, che rappresenta le unioni e la convivenza, è lungo l’asse dei nodi lunari ed è con la stella Procione (natura Marte/Mercurio). Qui la Luna si separa da Marte e da Venere e Sole e si applica a Saturno e a Giove. Sono forti le indicazioni di un legame istituzionalizzato, quale il matrimonio, ma anche il presentarsi di problematiche significative e la possibile rottura del legame: presenti stelle malefiche, la Luna e il Sole si applicano a Saturno; per di più, sono uniti a stelle malefiche anche Tyche, Venere, Marte, Giove e l’Ascendente.

Di Tyche abbiamo detto, poi, le stelle dell’acqua dell’Acquario (ψ1,2,3 Aquarii) sono in prima Casa e sono opposte alla Sorte delle Nozze; Saturno si oppone alla Sorte del Coito: particolare sensibilità nella componente emozionale; la Sorte delle Nozze e la Sorte di Eros [12], sono nei Segni di Mercurio e testimoniate da Mercurio. La condizione del loro signore, angolare, isolato e opposto all’Ascendente, conferma la forte esigenza affettiva e tensioni nelle relazioni. La Luna e Giove sono in trigono alla Sorte di Malattia; la Sorte dell’Audacia e le Pleiadi [13] sono con la Sorte di Eros e in quadrato alla Sorte di Malattia: conflittualità ed emozioni forti e violente che generano tensioni estreme. Queste sorti (generate da Venere, da Marte e dai luminari), con la Luna (corpo fisico) e Mercurio, nella condizione espressa in questa nascita, confermano pericoli significativi per la condizione di vita e le energie vitali e circostanze avverse contro cui non si può lottare, estremamente difficili da contrastare.

Per quanto concerne i figli, il Segno Ascendente è fecondo (Pesci), il Mediocielo è un Segno di scarsa progenie (Sagittario). Giove e la Luna si configurano al Mediocielo, così Venere: i figli sono presenti ma sono pochi. La Sorte dei Figli è in Capricorno, è unita alla Sorte delle Insidie e alle stelle del muso del Capricorno [14] e Marte è configurato a queste sorti (trigono nel mondo): problematiche e pericoli che possono riguardare i figli. La condizione e le figure di Saturno, a cui Marte, la Luna, Venere e il Sole si applicano, conferma una scarsità di figli nei confronti dei quali possono esserci una distanza emotiva e difficoltà di comunicazione.

Per le attività, tra i pianeti rapidi, Venere è nella fase del tramonto eliaco e, con il Sole, si configura per trigono (dalla sesta Casa) al Mediocielo. Marte si configura a Venere e al Sole ed è in ricezione con Venere. Inoltre, Venere è in trigono con la Luna e Giove. Mercurio tramonta, è vespertino in nascita notturna, si configura e domina il Confine del Mediocielo. Marte è in Esilio, è opposto per declinazione alla Luna, è in settima Casa e si configura al Mediocielo. La Luna è in prima Casa e conferisce un temperamento artistico. I dominatori della decima Casa e del Mediocielo sono Giove Saturno. Giove è orientale e in prima stazione [15], è unito alla Luna ed entrambi sono in trigono al Mediocielo, a Venere e al Sole. Saturno è in Domicilio ed è configurato a Sole, Venere, Giove e Luna; inoltre, Saturno domina ed è unito alla Sorte delle Attività [16]: le attività nel corso della vita possono avere delle battute di arresto, interrompersi o venir meno. Per l’agire e le attività, la Luna è in prima Casa e Venere e Marte sono preminenti insieme a Mercurio. Marte testimonia entrambi i luminari e Venere (che è al tramonto eliaco). Mercurio in Segno bicorporeo (Vergine), insieme a Venere e a Marte, predispone alle arti e alla musica. Considerate anche le valide testimonianze al culmine della Luna, di Giove e del Sole, valutati tutti questi elementi, possono ben caratterizzare una carriera artistica e di successo.

.

Delle qualità dell’animo

L’argomento delle qualità dell’animo e delle malattie che possono riguardare la parte razionale dell’animo o la parte sensibile, o entrambe le componenti dell’animo, sono date da varie condizioni da osservare caso per caso. In primo luogo, si osserva la condizione dei significatori [17] che sono la Luna e Mercurio.

La Luna interessa tutte le principali questioni osservate nel tema di nascita e, per questo argomento, comprende le sensazioni viscerali, la componente passionale, gli istinti e, nell’animo umano, le facoltà più terrestri e percettibili ai sensi come l’audacia, la timidezza, la temperanza o l’intemperanza, e così via.

Mercurio rappresenta, unitamente al Sole, le connessioni nervose della corteccia cerebrale, quindi, riguarda i processi e l’elaborazione del pensiero, la capacità fantastica, la capacità di comprendere e intellettiva.

L’indagine prosegue osservando chi domina e chi forma aspetti e reca testimonianze [18] importanti alla Luna e a Mercurio, ponendo una particolare attenzione ai significati dei Segni in cui sono i significatori dell’animo e i loro dominatori e alla presenza di particolari stelle brillanti e di sovreminenze” [19] al dominatore dell’animo.

L’esame delle qualità dell’animo consente di comprendere se ci troviamo in presenza di malattie dell’animo. Potendo distinguere i casi di un animo “disturbato”, con dei conflitti interni, che sono i casi in cui prevalgono le stelle malefiche o quando sono molto deboli le stelle benèfiche – quando l’animo non è forte può apparire non chiaro o poco limpido -. Le altre malattie dell’animo, quelle che dipendono dall’odio e dall’amore e dagli “appetiti” dell’uomo, non entrano nella sfera delle qualità dell’animo – in cui valutiamo la parte razionale e la parte sensitiva -, ma si associano alla parte sensitiva dell’animo (Luna) attraverso l’analisi di Venere e di Marte, da cui interpretiamo anche le disposizioni affettive e le disposizioni sessuali.

.

Schema delle qualità dell’animo

In questa natività, per le figure descritte, sono sofferenti sia la parte razionale dell’animo che quella sensibile.  Andiamo a verificare, con uno schema che riporta anche la natura delle stelle fisse unite agli elementi rilevanti in questo ambito, il dominio sulle qualità dell’animo di Whitney Houston:

.

.

Sulla Luna dominano Marte (Domicilio), il Sole (Esaltazione), Giove (Triplicità) e Mercurio (Confine). La Luna è al suo ventre (lat. -5.12[20] ed è unita a Giove, è in Segno di Marte ed è unita a stelle della natura dei malefici. La Luna è in fase calante e, nella sua corsa in Ariete, si separa dall’opposizione di Marte e dal trigono di Venere, è in trigono al Sole e si applica alla declinazione di Marte, di Giove e di Mercurio [21], al quadrato del nodo lunare [22] e di Tyche [23], all’unione di Giove e all’esagono di Saturno. Alla nascita, come in Sizigia, si realizza un accerchiamento da parte dei malefici (separazione da Marte e applicazione a Marte e a Saturno) dove Saturno è forte; Marte è in Segno tropico, contrario alle sue dignità, e ha una prevalenza per il dominio e per la duplice testimonianza con cui “prende” la Luna.

In aggiunta, la Luna si applica anche al benefico Giove. Giove è orientale e in prima stazione (fase significativa al Sole), domina lAscendente, la Luna, il Sole (Triplicità notturna) e il Mediocielo. Oltre a indicare avvenimenti favorevoli e importanti: il successo professionale, il matrimonio, la presenza di figli; presentandosi con la Luna in prima Casa, protegge la salute fisica, almeno per la prima parte dell’esistenza, e mitiga le sofferenze al termine della vita. Un ragionamento analogo è da farsi riguardo le indicazioni di pericoli per la vita che, come in Sizigia, sono presenti in questa figura. Nello specifico, Marte, da cui la Luna (qui commista a stelle malefiche) si separa, è in Esilio, è in Casa angolare e con una stella natura Saturno: manifesta un pericolo e un danno nella forma di infortunio o di sciagura che può presentarsi ad un certo punto della vita. L’accerchiamento riguarda la Luna (luminare del tempo) ed il Sole (luogo vitale), pertanto, se nei moti primi, nei domini delle perfezioni e in rivoluzione solare si presentano condizioni simili, l’infortunio può non lasciare scampo e interrompere in modo imprevisto l’esistenza.

Su Mercurio dominano Mercurio stesso (Domicilio ed Esaltazione), la Luna (Triplicità) e Venere (Confine). Mercurio è vespertino e visibile da alcuni giorni, è angolare, è con Algenubi (natura Saturno/Marte) e con Regulus [24] (natura Giove/Marte), è in proprie dignità e si oppone all’Ascendente.

Per cercare di comprendere quale componente dell’animo prevale, osserviamo che Mercurio in Segno di lunga ascensione prevale sulla Luna che è in Segno di corta ascensione. Poi, Mercurio è maggiormente angolare rispetto alla Luna. Per queste due circostanze, la parte razionale, rappresentata da Mercurio, prevale sulla parte paziente, sensitiva. Inoltre, la Luna e Mercurio sono in Segni che non si osservano ma la Luna si applica per declinazione a Mercurio. Realizza la figura più debole che ci si aspetta tra i due significatori delle qualità dell’animo e, per Luna e Mercurio, non vi è altro dominatore comune se non Mercurio. Data la debole comunicazione tra le due parti dell’animo, dobbiamo valutare attentamente la condizione di Mercurio che qui prevarrà fortemente e si manifesterà secondo quanto indica la sua condizione. Per l’equilibrio dell’animo, il configurarsi di Mercurio all’Ascendente e l’applicarsi per declinazione a Giove, il signore dell’Ascendente, costituisce un fattore positivo. Poi, osserviamo che Mercurio è forte, è unito a stelle della natura dei malefici (Regulus ha la natura di Marte e, per la sua grande luminosità, rientra nel catalogo delle stelle pericolose per la vita), si oppone all’Ascendente e non si configura ai luminari né agli altri elementi del tema. Questa particolare condizione di Mercurio, e quanto abbiamo detto sulla condizione della Luna, caratterizza una personalità in cui non vi è una facile espressione e possibilità di elaborazione dei propri stati emotivi e i processi di pensiero tendono a rivolgersi contro sé stessi e contro il proprio benessere psicofisico.

Proseguendo nell’indagine, vediamo che Marte domina maggiormente sulla Luna e Venere domina maggiormente su Mercurio. Pertanto, valutiamo anche quale sia la condizione di Marte e di Venere. Marte è in Bilancia (Esilio) con la stella Zosma (natura Saturno), è unito alla Sorte della Vittoria [25], è in esagono a Tyche, è in ricezione con Saturno e Venere. Qui la Luna si separa da Marte per opposizione e vi si applica per declinazione. Marte, dicevamo, è in cattiva condizione, “prende la Luna” e, pertanto, ha un dominio preponderante sulla parte sensitiva dell’animo che risulta sofferente e, per la condizione di Marte, per fornire un esempio concreto della sua azione, rende difficile liberarsi dalla dipendenza da droghe e alcol.

Venere è al tramonto eliaco mattutino [26] (a.v. -5.83), è unita a stelle brillanti della natura dei malefici, è in Segno in cui non ha dignità e si presenta, con il Sole, in sesta Casa, Casa sfavorevole per una tenuta e una chiarezza dell’animo. Venere è in fase al Sole ed è in aspetto con la Luna e con Giove; si separa dall’esagono di Marte (con cui è in ricezione), si oppone al Plenilunio, si unisce al Sole e va all’opposizione di SaturnoAnche Venere, per le figure e la ricezione, prende la natura dei malefici e subisce un accerchiamento da parte loro. Per tutti questi motivi, dobbiamo ritenerla in cattivo stato. Inoltre, la natura di Venere  è “sovvertita” per il trovarsi nel Domicilio di un malefico e accerchiata dai malefici, per l’essere unita a stelle malefiche (ritenute pericolose per la vita), dall’andare presto sotto i raggi del Sole.

Svolge un ruolo importante anche Saturno: è in Domicilio, è retrogrado e opposto al Sole e a Venere, è in trigono a Daimon [27], è in esagono sovreminente [28] alla Luna, a Giove e alla Sorte di Necessità [29]. Inoltre, dopo la separazione di entrambi i luminari da MarteSaturno è l’ultimo pianeta a cui la Luna e il Sole si applicano. 

In questa personalità, le caratteristiche di Venere (grazia e bellezza fisica, il talento per il canto e la musica) si esprimeranno fortemente: per la fase del tramonto eliaco, per la vicinanza di stelle di prima grandezza, per l’aspetto con il luminare del tempo (la Luna) e con Giove. Lo stato dei luminari, di Venere e di Giove consentiranno l’espressione, nel corso della vita, di eventi significativi: il matrimonio, la presenza di figli, il benessere materiale, la grande notorietà e il successo artistico internazionale; tutte cose che, per quanto detto su Luna, Marte, Venere, Saturno e Mercurio, con il trascorrere del tempo, potrebbero ridimensionarsi o venir meno. Ci riferiamo al benefico Venere che nei giorni successivi alla nascita va all’occultazione; alla condizione dei due malefici e di Mercurio e, soprattutto, alla Luna e al Sole mal testimoniati dai malefici: Saturno in forza che si oppone al Sole, Marte mal posto che si oppone alla Luna.

.

Note biografiche sulla vita sentimentale

Accanto a Whitney Houston si avvicendano partner celebri come Eddie Murphy e Michael Jackson, ma non si lega a nessuno fino a quando non incontra Bobby Brown. Nonostante la famiglia, e gli amici, osteggi l’unione, Whitney Houston sposa Brown nel 1992. Lui ha alle spalle precedenti penali, problemi di tossicodipendenza e tre figli avuti da tre donne diverse. Nel 1993 Whitney Houston ha una figlia, Bobbi Kristina Houston Brown. Ma la vita di coppia non migliora, anzi precipita. Insieme fanno uso di droghe pesanti, dalla quale Houston è sempre stata dipendente. Spesso finiscono sui giornali a causa di scandali e tradimenti. Intanto Houston dimagrisce e inizia a gestire male la sua carriera: arriva in ritardo agli appuntamenti con la stampa e cancella concerti e presenze in trasmissioni tv all’ultimo momento. Ma accanto a lei, anche nei momenti più difficili, c’è Robyn Crawford, assistente e amica: i rotocalchi hanno spesso ricamato attorno alla sua figura, sostenendo che, tra lei e Whitney Houston, ci poteva essere una relazione saffica, cosa che la cantante non ha né smentito né confermato.

L’epoca del matrimonio di Whitney Houston

Per il movimento di direzione primaria [30] (figura redatta per il 18/7/1992 – arco di direzione 26.67 -), la Luna e Giove giungono all’Ascendente e si oppongono a Mercurio; Mercurio è equidistante e le Pleiadi si uniscono a Luna e Giove; Mercurio è in trigono al Mediocielo; il Sole giunge a Tyche e al nodo lunare; Tyche è in trigono a Saturno; Saturno si oppone a Tyche; Marte è in quadrato al Sole.

Nel cerchio interno indichiamo le direzioni nel moto diurno, nel cerchio esterno le direzioni nel moto zodiacale, da osservare entrambe [31]. Inoltre, la legenda in figura indica i confini [32] a cui sono giunti gli astri.

.

 ConfiniDeclinazioniDH
    
OroscopoMarte/Saturno+09.436.00
MediocieloGiove/Venere-22.790.00
SoleMarte+01.692.76
LunaMarte+19.675.88
SaturnoGiove+01.223.06
GioveSaturno+19.275.93
MarteMercurio-16.945.41
VenereGiove+03.982.43
MercurioVenere-09.954.15
.FortunaMercurio0.82
DaimonGiove/Venere4.68

.

Giove/Luna diretti (DH 5.93/5.88) giungono all’Ascendente;

Giove/Luna diretti (DH 5.93/5.88) sono in quadrato al Mediocielo;

Giove/Luna diretti (DH 5.93/5.88) sono equidistanti/opposti a Mercurio di nascita (DH 5.94);

Mercurio diretto (DH 4.15) è equidistante a Giove/Luna di nascita (DH 4.19/4.07);

Mercurio diretto (DH 4.15) giunge al trigono del Mediocielo;

Venere diretta (19°58’ Vergine) è in esagono a Tyche (20°12’ Cancro);

la Sorte delle Nozze diretta (DH 4.87) è unita al Sole di nascita (DH 4.87);

la Sorte delle Nozze diretta (DH 4.87) è ancora opposta a Saturno di nascita (DH 5.17);

il Sole diretto (DH 2.76) giunge al nodo lunare e a Tyche di nascita (DH 2.84/2.93);

il Sole diretto (DH 2.76) giunge all’equidistanza di Daimon di nascita (DH 2.93);

il Sole diretto (DH 2.76) è equidistante alla Sorte di Necessità di nascita (DH 2.87);

Saturno diretto (DH 3.06) è in quadrato alla Sorte di Necessità di nascita (DH 2.87);

Marte diretto (17°06’ Scorpione) è in quadrato al Sole di nascita (16°42’ Leone);

Saturno diretto (DH 3.06) si oppone a Tyche di nascita (DH 2.93);

Saturno diretto (DH 3.06) è equidistante a Daimon di nascita (DH 2.93);

Tyche diretta (DH 0.82) giunge al trigono di Saturno di nascita (DH 5.17);

la Sorte di Base diretta (DH 1.67) giunge al quadrato di Venere di nascita (DH 4.61);

Daimon diretta (DH 4.68) giunge a Marte di nascita (DH 4.79);

Daimon diretta (DH 4.68) giunge all’equidistanza di Venere di nascita (DH 4.61);

la Sorte di Nemesi diretta (DH 5.87) è unita a Mercurio di nascita (DH 5.94);

la stella Fomalhaut diretta (DH 5.91) è all’Ascendente;

le stella Spica diretta (DH 5.81) è al Discendente;

la stella Nunki diretta (DH 0.10) è giunta al Mediocielo;

la stella Adhara diretta (DH 0.00) si oppone al Mediocielo;

le Pleiadi dirette (DH 4.27) sono con la Luna e Giove di nascita ((DH 4.07/4.19);

la stella Zavijava diretta (DH 4.93) è giunta al Sole di nascita (DH 4.87).

l’ammasso M33 diretto (DH 4.91) è unito a Saturno di nascita (DH 5.17);

la stella Aldebaran diretta (DH 2.86) è giunta alla Sorte di Necessità (DH 2.87).

.

Considerazioni

Nel periodo cambiano i Signori dei Confini [33] dell’Ascendente (Saturno), del Mediocielo (Venere), della Luna (Marte) e di Daimon (Venere)Riferito ad oroscopo, Luna, Medio Cielo e Daimon, qui dobbiamo pensare a una nuova fase di vita con avvenimenti significativi e mutamenti, non sempre favorevoli, di aspetti della propria esistenza. In particolare, la decima Casa ed il Mediocielo indicano il matrimonio (le unioni formalizzate) e la professione.

Alla nascita, Mercurio domina e si trova in settima Casa; Marte è in settima Casa ed è in ricezione con Venere. In primo luogo, la Luna e Giove giungono all’Ascendente con Fomalhaut e si oppongono a Mercurio; Mercurio è equidistante e le Pleiadi si uniscono a Luna e Giove; Mercurio è in trigono al Mediocielo; Spica giunge al Discendente e su Mercurio di nascita; il Sole giunge a Tyche e al nodo lunare; Tyche è in trigono a Saturno; Saturno si oppone a Tyche; Marte è in quadrato al Sole. Le figure di direzione di Luna, Giove, Mercurio e Tyche possono rappresentare il momento significativo e favorevole per le vicende sentimentali, per i legami e le collaborazioni professionali. Le figure che si precisano tra Saturno e Tyche e tra Tyche e Saturno (con Saturno che alla nascita si oppone al Sole), tra Marte ed il Sole, e il giungere delle Pleiadi alla Luna e a Giove di nascita, sono le difficoltà e le forti tensioni che nel tempo si manifesteranno nella relazione.

.

La rivoluzione solare dell’anno 1991

La rivoluzione del periodo, con gli spazi di perfezione [34], è stata calcolata per il luogo di nascita – Newark: lat. 40°44’N; long. 74°10’W – e il giorno 9 agosto 1991 alle ore 19:06 di T.U. (ore 15:06 di fuso).

.

 latitudinideclinazioniDH visibilità
Sole+15.831.78
Luna-2.10+15.062.087.96 (n.v.)
Saturno-0.50-20.092.50
Giove+0.76+14.651.44-4.36 (n.v.)
Marte+0.90+06.460.18-13.63 (v.)
Venere-6.24+03.520.95-4.73 (n.v.)
Mercurio4.14+05.550.89-6.22 (n.v.)
Tyche5.70
Daimon5.70

.

Perfezioni e figure della rivoluzione solare del 1991

Marte [35] e i luminari sono i signori delle perfezioni dell’Anno. I luminari per il loro presentarsi all’interno dello spazio dell’Anno, Marte come divisore dei luminari. Marte è unito per declinazione a Mercurio, culmina in rivoluzione ed è in quadrato all’Ascendente, a Tyche e a Daimon e alla perfezione di Tyche; si presenta, con Mercurio e Venere, sui gradi di Mercurio di nascita. Inoltre, Saturno si oppone alla perfezione dell’Anno e si configura alle perfezioni del Mediocielo e di Tyche. Osserviamo che Luna, Sole e Giove sono configurati alle perfezioni del Sole, delle Nozze, del Mediocielo e di Tyche.

Marte e Venere sono i signori della perfezione del Mediocielo. La perfezione transita sulla Luna e su Giove di nascita e si oppone a Marte di nascita. Mercurio e Venere sono in trigono alla perfezione del Mediocielo; Sole, Luna e Giove sono in trigono alla perfezione; Saturno è in quadrato alla perfezione. In rivoluzione, Marte è visibile, la Luna, Giove, Mercurio e Venere sono sotto i raggi. Dato il ruolo di Marte (visibile e culminante, signore delle principali perfezioni) e l’invisibilità della Luna, di Giove, di Mercurio e di Venere, fa sì che le decisioni del periodo siano prese d’impulso; siano sottovalutati i segnali riguardanti le problematicità nella relazione e alcuni aspetti di tensione e incompatibilità non risultano subito manifesti. Venere alla nascita è al tramonto eliaco, domina ed è in ricezione con Marte, domina la perfezione del Mediocielo e, con Mercurio, vi si configura per trigono: avvenimenti della natura di Venere troveranno un loro compimento e vi è un cambio di status sociale (il matrimonio legale) che avrà una grande visibilità.

Marte [36] e Mercurio dominano la perfezione della Luna.  Il Sole, Giove, Venere, Mercurio e la Sorte di Eros si presentano nella perfezione, Tyche e Daimon sono in quadrato alla perfezione.

Saturno domina le perfezioni del Sole e della Sorte delle Nozze e si presenta nella perfezione delle Nozze. Saturno di rivoluzione ritorna nel Segno di nascita: rievoca l’opposizione al Sole e a Venere di nascita e l’esagono con la Luna e Giove di nascita. Inoltre, il Signore dell’Anno, Marte, è in trigono alla perfezione del Sole; mentre, Sole, Luna e Giove di rivoluzione si oppongono alla perfezione delle Nozze.

Giove e Saturno sono i signori della perfezione di Tyche. La perfezione transita l’Ascendente annuale e riceve il trigono di Giove, del Sole e della Luna; l’esagono di Saturno; il quadrato di Marte, Venere e Mercurio. Giove e Saturno dominano e si configurano alla perfezione e favoriscono il vincolo matrimoniale.

.

Considerazioni

La rivoluzione in prossimità del novilunio, in termini generali, chiude un ciclo e ne apre un altro. La Luna calante è sotto i raggi e va ad unirsi al Sole. Sole e Luna, sono in trigono all’Ascendente, si separano dall’opposizione di Saturno e si applicano a Giove in un Segno in cui il Sole e Giove sono in dignità. Poi, Giove, Venere, Mercurio e Marte testimoniano l’Ascendente dalla nona Casa. Sono i pianeti che dominano le principali perfezioni del periodo: perfezione dell’Anno, della Luna, di Tyche e del Mediocielo. Mercurio e Marte dominano la settima di nascita. In questa figura annuale Mercurio domina nuovamente la settima Casa, si presenta unito a Venere e unito per declinazione a Marte; Marte è il signore della perfezione dell’Anno e in rivoluzione culmina. Per la condizione dei luminari che si applicano a Giove, per il culminare di Marte e la vicinanza al meridiano di Mercurio e Venere, possono indicare un anno significativo per i legami. Saturno è nel proprio Domicilio e configurato per esagono all’Ascendente. Domina la perfezione del Sole, domina e si presenta nella perfezione delle Nozze: indica il vincolo matrimoniale che si conferma nel periodo, ma anche delle difficoltà che si presentano abbastanza presto. Per la condizione di Marte al culmine, per Venere e Mercurio retrogradi, nel loro ventre meridionale e commisti a Marte (tutti in un Segno mercuriale) indicano una tensione mentale ed emozionale molto forte che favorisce la rapidità degli sviluppi della relazione ma che dichiara quelle che saranno tensioni dialettiche ed emotive che caratterizzeranno questo matrimonio. Giove domina l’Ascendente e la perfezione di Tyche (che transita sull’Ascendente annuale) ed è in trigono alla perfezione: conferma il desiderio del legame matrimoniale e la condivisione di una casa e di beni.

In direzione la Luna e Giove sono all’Ascendente e in quadrato al Mediocielo, il Sole giunge su Tyche, Marte è in quadrato al Sole. Marte è il Signore della perfezione dell’Anno e della Luna e culmina in rivoluzione: vi è una conferma di un anno operoso in cui si esprime una realizzazione personale di Whitney Houston e che avvia una nuova fase con dei rapidi cambiamenti per le attività e per la condizione esistenziale.

.

Sulla morte di Whitney Houston

L’11 febbraio 2012, l’ex marito Bobby Brown, allarmato per il suo ritardo, chiamò i parenti e amici dell’artista, i quali avrebbero chiesto al personale dell’albergo di entrare nella Suite 434 del Beverly Hilton Hotel (Los Angeles), dove alloggiava la Houston, trovandola esanime sott’acqua, nella sua vasca da bagno. Una persona del suo entourage chiamò i soccorsi alle 15:43, e i paramedici dell’hotel tentarono subito di rianimarla eseguendo il Basic Life Support, senza risultati. La causa del decesso non venne subito identificata, ma la polizia locale affermò che “non erano presenti segni di un tentativo di omicidio”. Il 22 marzo 2012, il dipartimento di medicina di Los Angeles dichiarò che la causa della morte fu dovuta a un collasso cardiaco causato probabilmente dal noto e prolungato abuso di drogafarmaci e alcool, tra cui un eccessivo consumo di cocaina e marijuana. L’esame tossicologico evidenziò poi la presenza nel suo corpo di difenidraminaalprazolamcannabis e vari farmaci antidepressivi, che comunque “non hanno contribuito alla morte”, archiviata come “accidentale”. Anni dopo, invece, si è formulata l’ipotesi di “annegamento”, poiché la Houston era completamente sott’acqua, dovuto a un possibile infarto causato dai farmaci. Il 18 febbraio 2012 sono stati celebrati i suoi funerali nella chiesa battista di Newark, in New Jersey, dove l’artista aveva incominciato a cantare nel coro gospel, alla presenza di circa 1.500 persone, tra cui molte star dello spettacolo. Tra gli invitati vi era anche l’ex marito della cantante, Bobby Brown, che però decise di abbandonare in anticipo la cerimonia per il troppo dolore. Whitney Houston venne sepolta nel cimitero di Westfield, nel New Jersey, a fianco del padre John Russell Houston, morto nel 2003. Tre anni dopo morì nello stesso modo anche la figlia Bobbi Kristina, nata dall’unione con Bobby BrownAlla fine del dicembre 2012 venne riaperto il caso sulla morte della cantante, quando un investigatore privato rese pubblica la sua teoria secondo cui la cantante sarebbe stata assassinata per debiti di droga. (https://it.wikipedia.org/wiki/Whitney_Houston)

.

La vita e i significatori vitali

I principali luoghi vitali sono nelle dignità dei malefici e configurati agli stessi con figure particolarmente dure, sono condizioni sfavorevoli per una vita che possa essere lunga. La Luna è con stelle Saturno/Marte, tradizionalmente ritenute pericolose per il corpo e la vita, e subisce l’accerchiamento dei due malefici [37].

Il grado del Plenilunio è unito a Saturno in una Casa sfortunata (dodicesimo luogo). Le sorti dei luminari sono testimoniate dai malefici: Daimon notturna è con M8, Laguna, è in trigono a Saturno e si oppone alla Sorte di Necessità, Tyche notturna è con il nodo lunare, è in esagono a Marte e in quadrato alla Sorte di Necessità. Inoltre, il Sole è nei Confini di Saturno ed è accerchiato dai malefici.

Trattasi di nascita notturna in cui i primi luoghi vitali da osservare sono la Luna (17°06’ Ariete), il grado del Plenilunio precedente (12°15’ Acquario) e la sorte di fortuna tolemaica [38] (12°54’ Scorpione, il Daimon in figura notturna). Sempre, poi, il Sole ha una qualità vitale, così come l’Ascendente.

Per quanto concerne la ricerca dell’afeta [39], non trovandosi la Luna, il Sole, il grado del Plenilunio e la Tyche tolemaica (Daimon) in luoghi afetici, dobbiamo considerare afeta il grado Ascendente: 8°51’ Pesci, su cui dominano Giove, Venere e Marte.

L’Ascendente è con l’ammasso M34 e la stella Algenib (natura Marte/Mercurio). Gli si oppone Mercurio, che è isolato ed è unito a Regulus (natura Giove/Marte). La teoria afetica tolemaica richiede che l’afeta deve già conoscere l’anereta [40] al momento della nascita: e qui Mercurio ha una qualità aneretica e si oppone all’Ascendente. L’Ascendente in Segno d’acqua, l’ammasso M34 al sorgere, le stelline dell’acqua dell’Acquario e la Luna in prima Casa, danno un carattere umorale e, in dati momenti, rendono più confusi gli atteggiamenti e i comportamenti. L’opposizione di Mercurio, per il suo stato in questa genitura, rende più difficile trovare proprie strategie riguardo le difficoltà che si incontrano nel proprio percorso esistenziale. Inoltre, se osserviamo le testimonianze all’Ascendente, la Luna e Giove sono all’ingresso della prima Casa e, per la loro natura essenzialmente benefica e la condizione forte di Giove, proteggono il bene della vita nella prima parte dell’esistenza. Ma, entrambi sono uniti a stelle malefiche e subiscono l’accerchiamento dei due malefici. Inoltre, il Sole e Venere sono con stelle malefiche, sono in un cattivo luogo (sesta Casa) e sono testimoniati da un forte Saturno e da un Marte mal posto. Infine, Mercurio, nella sua condizione di isolamento, si oppone all’Ascendente e questi luoghi sono uniti a stelle malefiche.

Di norma, quando afeta è l’oroscopo, per giudicare della vita, occorre sempre osservare la condizione di nascita e le figure che si presentano al luminare del tempo [41], che qui è la Luna. Come vedremo per il termine della vita della Houston, sia l’Ascendente che la Luna sono interessati da figure significative e pericolose nei vari ordini di tempo: nelle figure di direzione, nei domini delle perfezioni e negli aspetti di rivoluzione solare.

Riguardo le sorti, in questa genitura la Sorte di Base [42] culmina ed è in esagono alla Sorte di Nemesi [43] e alla Sorte dell’Insidia [44], che sono equidistanti tra di loro. Daimon è in trigono a Saturno e si oppone alla Sorte di Necessità; Tyche è in esagono a Marte e in quadrato alla Sorte di Necessità. La Luna e Giove sono in trigono alla Sorte di Malattia; la Sorte di Eros, la Sorte dell’Audacia e la Sorte di Nemesi sono in quadrato alla Sorte di Malattia e al Novilunio precedente; la Sorte di Nemesi (o sorte di Saturno) si presenta sulla cuspide dell’ottava Casa: le relazioni tra Malattia, Audacia e Nemesi, in particolare la Nemesi, possono dire qualcosa sulle condizioni della morte. La Sorte di Nemesi, per la qualità insita in Saturno (da cui si trae), se i luoghi vitali sono afflitti dai malefici, può indicare il presentarsi di circostanze che, ad un certo punto della vita, possono interrompere il corso vitale e porvi termine.

.

Considerazioni

Rifacendoci a Tolomeo, egli osserva anche il possibile almuten rispetto ai luoghi vitali corrispondenti al tempo della nascita. Per il nostro esempio, dobbiamo verificare se ci sia un pianeta che ha domini su ognuno dei luoghi deputati alla vita in nascita notturna: su Luna, Plenilunio precedente e Tyche tolemaica; se esiste, questo pianeta assume il ruolo di almuten alcocodeo. Prende su di sé la qualità afetica e figure di direzione aneretiche [45] che lo riguardino possono indicare l’epoca del termine della vita. Qui Mercurio domina il Confine della Luna e della Tyche tolemaica e la Triplicità del grado del Plenilunio precedente. Ha un dominio su tutti i luoghi vitali notturni e potrebbe assumere il ruolo di almuten alcocodeo. Sono stato portato a mettere in second’ordine questa ipotesi per il fatto che Mercurio è isolato (ferale).

Ritornando alla ipotesi scelta del grado che sorge quale afeta, vediamo che, alla nascita, Mercurio tramonta e ha la figura più efficace rispetto all’Ascendente. Ascendente e Mercurio sono strettamente legati anche per quanto accade nei moti primi nelle figure di direzione che si precisano nel tempo. Le figure di direzione rispetto all’Ascendente, in buona misura e necessariamente, coinvolgeranno anche Mercurio. Come ora vedremo, che si consideri afeta l’Ascendente o Mercurio, nel periodo della morte di Whitney Houston, si precisano figure (direzioni per il moto diurno e zodiacali) aneretiche rispetto ad entrambi i luoghi.

In definitiva, osserviamo che i principali luoghi vitali sono afflitti dai malefici con figura di opposizione: l’Ascendente riceve l’opposizione di un Mercurio mal posto (isolato e maleficato); la Luna (luminare del tempo) si oppone a Marte e si applica a Saturno; il Sole si separa dall’opposizione di Saturno e si applica a Marte. Inoltre, alle principali figure partecipano alcune sorti corruttive e numerose stelle fisse della natura dei malefici e rilevanti secondo la tradizione. Il quadro generale comporta una concreta possibilità di sciagure e infortuni che riguarderanno, in modo grave e irrimediabile, le energie vitali e la vita stessa.

.

Epoca della morte di Whitney Houston

Whitney Houston muore a 48 anni, l’11 febbraio 2012. Viene ritrovata nella vasca da bagno del Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills (Contea di Los Angeles). Viene diramata la causa ufficiale del decesso: annegamento in seguito a un arresto cardiaco, probabilmente provocato da un mix di alcol, droghe e farmaci, combinato con l’arteriosclerosi di cui soffriva.

Per il movimento di direzione primaria per la data del termine della vita (figura redatta per l’11/2/2012 – arco di direzione 44.24 -), si precisano alcune figure dei malefici rispetto ai principali luoghi vitali.

.

 

 ConfiniDeclinazioniDH
    
OroscopoGiove+17.866.00
MediocieloMarte-20.220.00
SoleVenere-08.911.37
LunaVenere+22.754.97
SaturnoVenere+11.621.67
GioveVenere+22.604.82
MarteGiove21.604.27
VenereGiove-06.580.99
MercurioGiove-18.132.88
FortunaVenere0.57
DaimonMarte5.83

.

Marte diretto (7°44’ Sagittario) è in quadrato all’Ascendente di nascita (8°51’ Pesci);

l’Ascendente diretto (20°25’ Toro) è in quadrato a Saturno di nascita (20°08’ Acquario);

le Pleiadi e Menkalinan dirette (DH 5.84/5.92) sono unite all’Ascendente;

Luna/Giove diretti (DH 4.97/4.82) sono tuttora uniti a Saturno di nascita (DH 5.17);

Saturno diretto (DH 1.67) è in quadrato a Luna/Giove di nascita (DH 4.07/4.19);

Marte diretto (DH 4.27) è equidistante a Luna/Giove di nascita (DH 4.07/4.19);

Luna/Giove diretti (DH 4.97/4.82) sono opposti al Sole di nascita (DH 4.87);

Mercurio diretto (21°28’ Scorpione) è in quadrato a Saturno di nascita (20°08’ Acquario);

Venere diretta (DH 0.99) è in trigono a Saturno di nascita (DH 5.17);

Venere diretta (16°41’ Bilancia) è opposta alla Luna di nascita (17°06’ Ariete);

il nodo lunare nord diretto (9°19’ Vergine) si oppone all’Ascendente di nascita (8°51’ Pesci);

il nodo lunare nord diretto (9°19’ Vergine) si unisce a Mercurio di nascita (10°16’ Vergine);

Mercurio diretto (DH 2.88) giunge a Tyche e al nodo lunare nord di nascita (DH 2.93/2.84);

la Luna diretta (16°25’ Gemelli) è in esagono a sé stessa;

Daimon diretta (DH 5.83) giunge a Mercurio di nascita (DH 5.94);

Daimon diretta (DH 5.83) si oppone all’Ascendente;

la Sorte di Nemesi diretta (DH 5.08) è unita al Sole di nascita (DH 4.87);

la Sorte di Eros diretta (DH 4.54) è equidistante a Venere di nascita (DH 4.61);

la Sorte di Base diretta (DH 2.69) va al trigono di Saturno di nascita (DH 5.17);

la stella Aldebaran [46] diretta (DH 4.27) è giunta a Luna/Giove di nascita (DH 4.07/4.19);

la stella Antares [47] diretta (DH 5.11) è equidistante a Saturno di nascita (DH 5.17);

la stella Shaula diretta (DH 4.76) è unita a Marte di nascita (DH 4.79);

la stella Sargas diretta (DH 5.93) si unisce a Mercurio e al Discendente;

la stella Algedi diretta (DH 0.15) è unita al Mediocielo;

la stella Spica diretta (DH 4.75) è unita a Sole e Venere di nascita (DH 4.87/4.61);

M8, Laguna diretta (DH 2.83) è unita a Daimon di nascita (DH 2.93);

la stella Algieba diretta (DH 2.72) è giunta al nodo lunare nord di nascita (DH 2.84).

Considerazioni

In quest’anno vi è un solo cambio di confini. Venere, che in questo periodo già domina sui confini di Luna, Giove, Sole e Tyche, e ora diventa Signora dei Confini di SaturnoIn questo momento della vita di Whitney Houston si presentano diverse figure perniciose che rievocano quanto di pericoloso abbiamo osservato alla nascita. Inoltre, sappiamo che la morte avviene per un infarto, quindi per una malattia del corpo. E ora il grado Ascendente e Tyche (significatori del corpo fisico) precisano aspetti di direzione con i malefici. Così come il luminare del tempo, la Luna: la Luna unita a Saturno; Saturno quadrato e Marte equidistante alla Luna.

Per le indicazioni presenti alla nascita, Saturno dichiara un’alterazione, un mutamento (per il cambio di signoria dei confini), l’aprirsi di un periodo in cui le attività possono diradarsi o venir meno, accentua il rischio di esaurimenti o depressioni. In particolare, le figure tra Saturno e Venere favoriscono il rischio di malesseri e intossicazioni dovute a sostanze o farmaci. La Luna (corpo fisico) e Giove (signore dell’Ascendente) giungono a Saturno e Saturno al quadrato della Luna: sono l’aggravarsi di patologie preesistenti e, in generale, problemi di salute. Marte in quadrato all’Ascendente esprime problemi legati ai flussi sanguigni e di qualcosa che avviene in modo rapido e inatteso. Le Pleiadi, che alla nascita sono con l’Audacia ed Eros, ora sorgono e creano circostanze impreviste e di infortunio pericolose per la vita. Aldebaran, che giunge alla Luna e a Giove, rappresenta una crisi grave, eventi improvvisi e irrimediabili. Spica, che giunge a Venere (pianeta che domina sull’Ascendente e su Marte), mitiga le sofferenze: induce un torpore dei muscoli e perdita di sensi. La Sorte di Nemesi giunge sul Sole e manifesta pienamente la gravita delle problematiche cardiache presenti. Poi, la Tyche tolemaica (Daimon notturna) giunge su Mercurio e si oppone all’Ascendente.

Le fonti ufficiali hanno dichiarato la morte accidentale a causa di un infarto. Le figure di direzione mostrano una sorta di corto circuito in cui l’organismo, intossicato e reso poco lucido da droghe e farmaci, ha subito un infarto e, nel perdere i sensi, ne è seguito l’annegamento. Era noto che Whitney Houston soffrisse di arteriosclerosi (placche che tendono ad ostruire le arterie e a produrre infarti). Al riguardo, alla nascita Saturno si oppone al Sole, entrambi sono in Segni fissi ed il Sole è nel Leone e in sesta Casa e questo predispone a patologie cardiache.

In definitiva, nelle figure di direzione che ora si precisano i diversi elementi in campo hanno contribuito per la loro natura: Saturno crea ostruzioni e blocchi; Marte genera problematiche inerenti i flussi sanguigni, collassi, situazioni impreviste e pericolose; le Pleiadi, secondo la tradizione, l’angina e la morte per annegamento [48].

.

La rivoluzione solare dell’anno 2011

La rivoluzione del periodo, con gli spazi di perfezione, è stata calcolata per il luogo di nascita – lat. 40°44’N; long. 74°10’W – e il giorno 9 agosto 2011 alle ore 15:04 di T.U. (ore 11:04 di fuso).

.

 latitudinideclinazioniDH visibilità
     
Sole+15.831.70
Luna+0.4222.981.24
Saturno+2.35-02.975.71
Giove-1.30+13.474.24
Marte+0.40+23.770.81-29.67 (v.)
Venere+1.16+17.501.592.83 (n.v.)
Mercurio4.69+07.302.50-3.03 (n.v.)
Tyche3.06
Daimon3.06

.

Perfezioni e figure della rivoluzione solare del 2011

Giove Marte sono i signori della perfezione dell’Anno. Tyche e la Sorte di Nemesi si presentano nella perfezione dell’Anno, Marte e la Luna sono in quadrato, il Sole e Venere sono in trigono e Saturno si oppone alla perfezione. Saturno sorge e Marte si è da poco separato dal meridiano superiore. Venere riceve Giove e Saturno; Giove riceve Venere e la Luna riceve Marte.

Marte Venere dominano la perfezione della Luna. Giove e Daimon si presentano nella perfezione, Marte è in esagono, Venere (con Sole e Mercurio) è in quadrato, la Luna è in trigono alla perfezione. Giove è con la nebula M31 e la stella Hamal (natura Saturno/Marte); Daimon è con le Pleiadi (natura Luna/Marte). Marte è con Sirio (natura Giove/Marte) e la Sorte di Malattia; Venere è con gli Asini (natura Sole/Marte).

Giove Saturno dominano la perfezione del Mediocielo e della Sorte di Base. La Luna, il nodo lunare e la Sorte di Base si presentano nella perfezione, Saturno è in quadrato, Marte si oppone, Giove, Mercurio, Sole e Venere sono in trigono alla perfezione.

Venere [49] Mercurio dominano la perfezione del Sole. Venere, il Sole, Mercurio, la Sorte delle Attività e la Sorte delle Insidie si presentano nella perfezione. La Luna e Giove sono in trigono, Saturno e Marte sono in esagono alla perfezione. Mercurio è al ventre meridionale (lat. -4.69), è vespertino e retrogrado (in rivoluzione diurna), è sotto i raggi ed è in esagono zodiacale con Marte e in trigono alla Luna e al nodo lunare. Venere è sotto i raggi, è diretta e mattutina, è in preciso esagono a Saturno e (con il Sole) in quadrato a Giove.

Dalla tradizione riportiamo l’aforisma secondo cui “quando si realizza un incontro aneretico – una figura di direzione dal valore aneretico – e contemporaneamente il luogo della perfezione dell’afeta mostra nella rivoluzione dell’anno l’ingresso [50] di un malefico, allora la morte è certa”.

L’afeta di questa genitura è il grado Ascendente. Saturno sorge in rivoluzione e fa il suo ingresso, per figura di opposizione, nello spazio di perfezione dell’AscendenteLaddove non bastasse, l’altro malefico, Marte, avendo un dominio sulla stessa, è in quadrato alla perfezione dell’afeta, l’Ascendente.

.

Relazioni tra la rivoluzione e la nascita

Rispetto alle posizioni di nascita, vediamo che Saturno di rivoluzione è unito a Marte di nascita: a confermare la pericolosità del momento; la Luna di rivoluzione transita sui gradi della Sorte di Base e del Mediocielo di nascita e all’esagono di Saturno di nascita; Marte di rivoluzione giunge al quadrato di se stesso; la Sorte di Base di rivoluzione si oppone a Tyche di nascita; Giove di rivoluzione è unito alla Sorte di Necessità di nascita e al quadrato di Saturno e del Sole e di Venere di nascita; Mercurio di rivoluzione si oppone a Saturno di nascita; Tyche di rivoluzione si oppone a Mercurio di nascita; Daimon di rivoluzione si unisce alla Sorte dell’Audacia di nascita.

. 

Considerazioni

In rivoluzione, Marte si presenta nuovamente (come alla nascita) in una sua debilità (Caduta). La Luna, ora di luce crescente, si separa dall’esagono di Saturno e, nel cambiare di Segno (e attraversando Confini di pianeti qui di natura dannosa: Marte e Mercurio), si applica all’opposizione di Marte. In questa rivoluzione si manifesta, come alla nascita, un accerchiamento dei malefici al luminare del tempo, la Luna.

La Luna crescente si separa per trigono anche dal Sole e da Venere e si applica (per il suo passo giornaliero di 13,10 gradi) al trigono di Mercurio e di Giove. Giove e Marte sono in esagono e con stelle marziane e pericolose: rievoca l’indicazione di nascita ed è un qualche trauma o violenza che si manifesta nel periodo.

Dei due signori della perfezione dell’Anno solo Marte si configura per quadrato alla perfezione, oltre ad opporsi alla perfezione del Mediocielo e della Sorte di Base. Per la sua vicinanza al meridiano, e la sua condizione malefica e anomala nel manifestarsi, rievoca dei gravi pericoli. Sono (per la condizione di Marte e la stella Sirio) avvenimenti inattesi e di natura traumatica che possono riguardare la seconda parte del periodo di influenza di questa rivoluzione solare, quando comincia il dominio di Marte sulla perfezione (5/6 mesi dopo il compleanno).

In rivoluzione, un malefico in proprie dignità (Saturno) sorge, l’altro malefico (Marte), mal posto, è da poco culminato. Mercurio è con Regulus (la stella del cuore della costellazione del Leone) e in cattivo stato: retrogrado, combusto e maleficato; si è separato da Giove, da Marte e da Saturno e si applica alla Luna e alla Sorte di Eros: sovraccarico nervoso che può generare atteggiamenti intempestivi e gesti non coordinati.

Per quanto concerne la presenza delle stelle, vediamo che Marte è con Sirio, Mercurio è con Regulus, Venere è con gli Asini, la Luna è con Shaula e la stella Vega, Giove è con M31 e Hamal, Daimon è con le Pleiadi, il Mediocielo è con Wasat. Tranne Vega, sono tutte stelle brillanti che hanno la natura di uno dei due malefici e, nella loro presenza con gli elementi importanti di questa rivoluzione, rappresentano accadimenti che, per la Luna crescente ed il trigono tra i luminari in Segni di fuoco, rapidamente e senza incontrare impedimenti, mutano il corso degli eventi e le condizioni di vita.

.

.

____________________________________________________________________________________

Note

[1]  Moto primo o direzione di un punto della sfera locale è il suo spostamento nel senso del moto diurno verso un secondo punto, rimanendo invariate le sue coordinate celesti dell’istante iniziale. L’arco che il primo punto percorre in gradi equatoriali è l’arco di direzione. Quando il primo punto giunge per direzione al circolo orario del secondo punto, si dice che tra i due punti avviene un incontro di direzione. L’osservazione di questo moto costituisce il primo fondamento dell’arte della previsione astrologica (spiegazione contenuta nel glossario del sito www.cieloeterra.it).

[2] La distanza oraria si riferisce alla suddivisione del giorno in 24 ore ed è la misura oraria dell’astro osservato nella sua posizione relativa rispetto alla linea meridiana (asse fondocielo/mediocielo) ed alla linea dell’orizzonte (asse ascendente/discendente). I valori in distanza oraria (DH) indicati nella figura di direzione partono da un valore zero in prossimità del meridiano e determinano i quattro quadranti di sei ore l’uno del cerchio completo, nel seguente modo: dal fondocielo all’ascendente e dal fondocielo al discendente da 0 a 6 ore; dal mediocielo all’ascendente e dal mediocielo al discendente da 0 a 6 ore. Questo significa dire che l’astro situato esattamente sulla cuspide della seconda, dell’undicesima, della nona e della quinta Casa ha un valore di distanza oraria pari a 2 ore (DH 2.00); l’astro situato precisamente sulla cuspide della prima, della dodicesima, dell’ottava e della sesta Casa ha un valore di distanza oraria di 4 ore (DH 4.00), e così via.

[3] In questa colonna viene fornito il dato della visibilità degli astri per il giorno della nascita. Con la sigla v. intendiamo “visibile” o fuori dai raggi del Sole; con la sigla n.v. intendiamo “non visibile” o sotto i raggi (invisibilità e combustione). Con la sigla l.e. indichiamo la “levata eliaca” (che può essere mattutina o vespertina), con t.e. il “tramonto eliaco” (mattutino o vespertino).Con la sigla c. intendiamo la “combustione” del pianeta molto vicino al Sole, entro i tre gradi.

[4] Il ventre indica la quantità e l’in­cre­mento dell’evento significato. Nel corpo fisico indica la quantità delle masse corporee e, più in generale, l’alterazione sia in senso fisico che in senso morale. L’essere nel ventre significa l’alterare velocemente le cose e, per i significatori dell’animo (Mercurio e Luna), un modo variegato degli stati d’animo e delle decisioni.

[5] La Sorte di Malattia, Sinos, o del pericolo, indica situazioni che possono costituire un pericolo più o meno grave; in dati casi indica l’occasione violenta, la malattia inseparabile.

[6] Accerchiamento, assedio: è la condizione di un astro che si trova circondato dal corpo o dal raggio di due pianeti, come per esempio se la Luna fosse a 10° di Leone, Marte a 7° di Ariete e Saturno a 12° di Cancro: la Luna compie separazione da Marte con la figura del trigono e applicazione a Saturno con quella del quadrato. L’accerchiamento è propizio se i due pianeti sono benefici, nocivo se sono malefici. Secondo Efestione, perché l’accerchiamento sia efficace, i corpi o i raggi degli astri devono essere distanti non più di sette gradi dal corpo dell’astro accerchiato.

[7] Nelle 24 ore, del giorno, sono tanti i momenti in cui, secondo “cause precedenti”, che riguardano la “formazione di corpo e spirito”, la nascita dei bimbi è possibile. Secondo questa concezione, le fasi di formazione dell’embrione, dal concepimento alla nascita, devono seguire un ritmo armonico, esprimere un’assonanza che consente il compimento della gestazione. A questa concezione risponde la tecnica che è di Tolomeo e del suo tempo. Seguendo questa tecnica, ricercheremo, nel giorno di nascita, quei momenti in cui è possibile nascere. Si tratta di quelle “aperture delle porte” in cui i pianeti formano rapporti di eguaglianza numerica in virtù dei loro moti, isaritmie (che devono essere considerate secondo il moto orario), rispetto al sorgere o al culminare. Tali momenti possono essere pochi o tanti, ma la nostra scelta deve riguardare solo quei rapporti che si creano tra quel pianeta, che ha un chiaro dominio al tempo della sizigia e che troviamo riconfermato, per diritti, forza, operatività, concordia di hairesis, nel tema di nascita.

[8] Il plenilunio che precede la nascita è come una matrice che influenza i “caratteri fondamentali” di tutte le nascite dei giorni successivi fino al successivo novilunio. Ha una natura lunare, fa parte dell’hairesis notturna e sull’argomento della durata della vita viene osservato preferenzialmente nelle nascite notturne anche nel caso in cui la prima figura nei giorni precedenti la nascita fosse un novilunio.

[9] L’Esaltazione è la seconda dignità in ordine di importanza, il luogo dello zodiaco dove i pianeti mostrano il primo apparire della loro qualità. Gli effetti dell’esaltazioni sono i più repentini ed appariscenti. Saturno ha la propria esaltazione in Bilancia, Giove in Cancro, Marte in Capricorno, Venere in Pesci, Mercurio in Vergine, il Sole in Ariete, la Luna in Toro.

10] Ricezione: è, in un’applicazione, il riconoscimento di natura da parte degli astri che uniscono le loro luci. Avviene in due modi: quando il pulsans è nelle dignità del receptor (Mercurio in Capricorno che si applica a Saturno in Toro) e quando il receptor è nelle dignità del pulsans (la Luna in Vergine che si applica a Saturno in Toro). Perché la ricezione sia efficace gli astri non devono essere indeboliti dalla combustione, dall’esilio, dalla caduta, dalla retrogradazione.

Ricezione mutua: è una ricezione in cui entrambi gli astri sono l’uno nelle dignità dell’altro. Per esempio, la Luna che si congiunge a Venere nel segno del Toro, stando la prima nel domicilio di Venere e la seconda nell’esaltazione della Luna. In questo caso, Saturno è nel Domicilio di Giove e Giove è nell’Esaltazione di Saturno.

[11] La Sorte del Padre indica il padre e, per la condizione del dominatore della sorte, le questioni che riguardano il padre: solitamente precisa delle figure nei momenti significativi per il padre o per la persona in rapporto all’archetipo del padre.

[12] La Sorte di ErosSorte di Venereesprime il personale modo di vivere l’amore, i desideri, le brame; insieme alla Sorte di Base, riguardo il temperamento ed il fisico, esprime la qualità della vitalità e del vigore fisico. Sempre, per le disposizioni affettive sono importanti la Sorte delle Nozze, di Eros e del Coito. La Sorte del Coito ha significato sul desiderio ardente e l’appetito del coito e la passione e il piacere in quelle cose che l’anima (nafs) desidera e nelle quali si rallegra e si conforta e l’amore e gli amplessi e tutto quanto riguarda le unioni, i connubi, i matrimoni, la voluttà e ciò che è bello, piacevole e dolce. Si calcola dalla Luna a Marte rispetto all’Ascendente, secondo al-Biruni e Albumasar, per la donna; dal Sole a Venere per l’uomo, e il suo calcolo non muta tra nascita diurna e notturna.

[13] Le Iadi e le Pleiadi sono complessi di stelle abbastanza simili tra di loro. E la somiglianza di giudizio tra Iadi e Pleiadi è dovuta al fatto che sono molte stelle tutte insieme, piccole, e sono moltitudini.

La somiglianza sta, ad esempio, nel timore della morte, nei danni in mezzo ai tumulti popolari. In effetti questo è soprattutto il caso quando si nasce al tramonto di queste stelle perché il luogo del tramonto è più pernicioso, in questo caso, che non quando sorge. Però, ancora, quando queste stelle sono con il luminare del tempo o con l’afeta e concordano i malefici, in qualche modo.

La differenza, invece, è nel fatto che le Pleiadi, siccome si proiettano al di sopra di una nube gassosa e la osserviamo come una nebula, e poi sono più luminose delle Iadi, e quindi indicano anche qualcosa di più evidente ed anche di più nobile, quando indicano il bene. Mentre le Iadi sono più indistinte, sono più difficili da vedere ed inoltre sono molto più vicine ad Aldebaran che non le Pleiadi, in quanto le Pleiadi sono molto più alte di Aldebaran.

[14] Le stelle del muso e la spina del Capricorno sono minuscole stelle “che suscitano passioni” e che rientrano tra le immagini stellate che sono connesse alla parte paziente e possono comportare una malattia dell’animo, intesa come il disordine dei sentimenti e dei costumi. Tali immagini stellate non suscitano di per sé comportamenti fuori norma se i significatori della parte sensibile dell’animo non la denotano.

[15] Le principali fasi dell’epiciclo sono come degli aspetti considerati rispetto al Sole. Quindi, il pianeta che esce dai raggi del Sole e fa la levata eliaca, che è nella sua prima stazione, che è nella seconda stazione o al tramonto eliaco crea un “rapporto” con il Sole che Tolomeo, e tutti i principali autori classici, assimila alla configurazione.

elle stazioni dei pianeti, diciamo che la Stazione mattutina è la stazione di un pianeta orientale rispetto al Sole, che lo precede nel moto diurno sorgendo prima dell’alba, e si trova sopra l’orizzonte quando il Sole sorge; è la prima stazione dei pianeti superiori, e la seconda stazione degli inferiori. La Stazione vespertina è la stazione di un pianeta occidentale rispetto al Sole, che lo segue nel moto diurno tramontando dopo il Sole, e si trova sopra l’orizzonte quando il Sole tramonta; è la seconda stazione dei pianeti superiori, e la prima stazione degli inferiori.

[16] La Sorte delle Attività, significa riguardo la qualità e le caratteristiche delle azioni e delle attività.Si osserva il dominatore della Sorte delle Attività per integrare le informazioni, date dai pianeti dominatori dell’agire, sulle azioni e le attività del soggetto ed i relativi momenti significativi.

[17] Significatore è ciascun punto del tema di nascita (luminari, pianeti, cuspidi delle case, sorti) che, possedendo un significato particolare per propria natura (benefica o malefica) o per posizione nella figura (salute, matrimonio, figli, professione ecc.), “promette” di combinare questo significato con quello di un significatore al quale si unisce per direzione, dando luogo alla qualità dell’evento indicato dalla direzione stessa.

[18] Testimonianza: è qualsiasi forma di configurazione tra gli astri, per corpo, per raggio, per declinazione, per figura nel mondo. Se, per esempio, Giove ha la declinazione della Luna, si dice che la “testimonia” con un parallelo di declinazione. Il testimoniatore interviene con “diritto di parola” in tutto ciò che riguarda il testimoniato. Costituisce testimonianza anche il presentarsi nei gradi della perfezione o nei gradi e Segni opposti o in Segni quadrati e trigoni alla perfezione.

[19] In una coppia di pianeti è sovreminente, per il moto orario diurno, quello tra i due che è sorto prima, che risulta destro, più orientale. Tale condizione è massimamente operativa nella figura di quadrato ma si osserva nei vari aspetti ed anche nella congiunzione tra pianeti. Tale efficacia è integra sempre che il pianeta “destro” sia sopra l’orizzonte o, quantomeno, non si sia ancora separato dal cardine dell’ascendente o del discendente.

[20] I punti in cui interseca l’eclittica sono i due “nodi”, mentre i punti in cui è alla massima distanza dall’eclittica sono chiamati “ventri”, secondo la vecchia idea del drago che è situato in modo tale da avere la testa dove l’orbita della Luna interseca l’eclittica e sale, e la coda dove interseca l’eclittica e scende. Il ventre indica la quantità e l’in­cre­mento dell’evento significato. Nel corpo fisico indica la quantità delle masse corporee e, più in generale, l’alterazione sia in senso fisico che in senso morale. L’essere nel ventre significa l’alterare velocemente le cose e, per i significatori dell’animo (Mercurio e Luna), un modo variegato degli stati d’animo e delle decisioni.

[21] La Luna è a decl. +1,90’, sta salendo, allora, si oppone a Marte (declinazione -3,13) – controparallelo – e si unisce a Giove (declinazione +6,27) e a Mercurio (declinazione +7,86) – parallelo -.

[22] sono i due punti in cui un pianeta ha latitudine 0° e si trova quindi sull’eclittica. Se sta salendo sopra l’eclittica è nel nodo ascendente, se sta scendendo sotto l’eclittica è nel nodo discendente.

[23] Per questa e per le altre sorti indicate nell’articolo ci riferiamo al sistema di calcolo successivo a quello adottato da Placido Titi e da Adriano Negusanzio. Qualche anno dopo la morte di Placido, nella ristampa della Coelestis Philosophia del 1675, Francesco Brunacci e Francesco Maria Onorati propongono un metodo di calcolo che mantiene la stessa struttura del calcolo del Placido ma viene svolto interamente sull’equatore operando con l’ascensione obliqua dell’oroscopo e con le ascensioni miste (am) dei luminari, ovvero con le aoch nell’emisfero ascendente e con le doch in quello discendente, in modo da ottenere l’ascensione mista della sorte. Sulle argomentazioni teoriche e le modalità del calcolo, si segnala l’articolo pubblicato all’interno del sito www.cieloeterra.it dell’associazione Cielo e Terra “La sorte oraria, il vero oroscopo lunare”, di Marco Fumagalli, che amplia quanto già indicato nell’altro suo articolo “il calcolo delle sorti secondo Placido Titi” (pubblicato su Linguaggio Astrale n. 103 di giugno 1996).

La Sorte di Fortuna, Tyche, in ogni genitura può rappresentare il corpo, la vita, le acquisizioni, le sostanze materiali, la convivenza, il matrimonio e quanto viene condiviso nella vita di coppia. In ambito religioso, sono i beni condivisi nella comunità e la comunione con gli altri. Come la Luna, può esprimere qualcosa riguardo la casa, il domicilio, il luogo in cui si vive.

[24] L’unione tra i luminari e le stelle grandi o quando sono interessati i cardini principali del tema, oroscopo e culmine, può essere considerata fino a 6°/7° di orbita (per distanza oraria o grado di passaggio). Per il valore di Mercurio in questa genitura, consideriamo significativo anche il cardine che si oppone all’Ascendente.

[25] Marte con la Sorte della Vittoria esprime in una certa misura i significati di una congiunzione tra Marte e Giove. Reca il significato di una qualche violenza che si esprimerà nella vita di Whitney Houston, in parte subita – per la condizione d Marte in Esilio –; ma ci dice anche qualcosa dei modi del termine della vita.

[26] Si chiarisce che qui viene presa in considerazione la misura, proposta da Schoch, della quantità dell’arco condotto dallo zenith al nadir e passante per i luoghi dell’astro e del Sole, tale da consentire la prima o ultima visibilità dell’astro ad oriente (levante) o ad occidente (tramonto); per Mercurio tali valori vanno da –13.00 -9.50 (se tramonta o sorge mattutino o vespertino); per Venere tali valori vanno da -5.80 a -5.20 (se tramonta o sorge mattutino o vespertino); per Marte tali valori vanno da -14.50 a -13.20 (se tramonta o sorge mattutino o vespertino); per Giove tali valori vanno da -9.00 a -7.50 (se tramonta o sorge mattutino o vespertino); per Saturno tali valori vanno da -13.00 a -10.30 (se tramonta o sorge mattutino o vespertino). Per valori inferiori di segno negativo) il pianeta è invisibile o combusto, per valori superiori (di segno negativo) ma vicini a quelli proposti, vi è la condizione di visibilità e di una maggior forza ed operatività.

Arcus visionis(a.v.) è l’arco di depressione sotto l’orizzonte, o altezza negativa, che il Sole deve avere perché un corpo celeste che sorge o che tramonta prima o dopo il Sole risulti visibile all’occhio umano. Ciascun corpo celeste, sia esso una stella o un pianeta, ha un diverso arcus visionis che dipende dalla sua magnitudine apparente: maggiore è la luminosità del corpo celeste, minore è il suo arcus visionis, ovvero l’astro può essere visibile all’orizzonte anche con un cielo più chiaro. Per un corretto calcolo dell’arcus visionis occorre considerare la differenza in azimut tra il luogo in cui sorge (o tramonta) l’astro e quello in cui sorge (o tramonta) il Sole.

[27] La Sorte del Genio, Daimon, in ogni genitura può rappresentare l’intelletto, l’animo, il comportamento, i desideri profondi e le istanze interiori che indirizzano le scelte importanti della nostra vita.

[28] In una coppia di pianeti è sovreminente, per il moto orario diurno, quello tra i due che è sorto prima, che risulta destro, più orientale. Tale condizione è massimamente operativa nella figura di quadrato ma si osserva nei vari aspetti ed anche nella congiunzione tra pianeti. Tale efficacia è integra sempre che il pianeta “destro” sia sopra l’orizzonte o, quantomeno, non si sia ancora separato dal cardine dell’ascendente o del discendente.

[29] La Sorte della Necessità, Ananke, si trae da Mercurio e può esprimere le difficoltà che si possono presentare nei legami e nella vita in generale, il destino; in dati casi gli accidenti violenti.

[30] Il movimento di direzione primaria rappresenta una rotazione della volta celeste, della sfera locale che, partendo dalla posizione iniziale all’istante della nascita, si muove secondo il moto diurno. Per il modo del calcolo dei moti di direzione, data la difficoltà di reperire testi di contemporanei sull’argomento, si indica l’opera “I moti del cielo”, di Marco Fumagalli, recensita nel sito www.cieloeterra.it.

[31] La direzione nel mondo è quando un astro si muove nel suo moto diurno, però, muovendosi nel suo moto diurno resta fermo nel suo grado zodiacale, allora la sua virtù rimane impressa in questo grado zodiacale.

La direzione nello zodiaco è quando un astro rimane fisso nella sua posizione nel mondo e tutti i gradi dello zodiaco salgono a lui. Allora, dire che un astro rimane fisso nella sua posizione nel mondo, ad esempio in decima Casa, è dire che la sua virtù nel mondo permane e non si muove, e tutti i gradi dello zodiaco salgono indicando i cambiamenti e il mutare delle cose.

[32] Il confine termine è la prima delle due dignità minori e consiste nella divisione di ciascun segno zodiacale in cinque settori di ampiezza variabile, ognuno dei quali viene assegnato ad uno dei cinque pianeti, esclusi i due luminari. I sistemi di divisione dei segni in confini riportati nell’astrologia classica sono tre: un sistema caldeo, uno egizio (a cui ci si riferisce nell’articolo) ed uno tolemaico.

[33] Signore dei Confini Divisore di un significatore, per un dato periodo di tempo, è il pianeta che domina i confini del grado eclittico in cui giunge la direzione nello zodiaco del significatore stesso. Il divisore assume un dominio sul significatore per tutto il periodo durante il quale la direzione rimane entro i suoi confini, e condivide questo dominio con il suddivisore. Suddivisore di un significatore per un dato periodo di tempo, è il pianeta che ha ricevuto per ultimo la direzione del significatore, nello zodiaco o nel mondo. Il Suddivisore assume un dominio sul significatore e lo mantiene finché quest’ultimo compie una direzione ad un diverso pianeta (spiegazione contenuta nel glossario del sito www.cieloeterra.it).

[34] Un’importanza capitale, nella previsione degli eventi futuri, è accordata alle rivoluzioni degli anni. La procedura consiste nel determinare una figura del cielo al momento in cui il Sole ritorna al medesimo minuto zodiacale in cui si trovava alla nascita. Essa era associata ad una progressione regolare e costante del moto diurno mediante la quale venivano stabiliti i luoghi annui dei significatori (l’alinthye dall‘arabo ‘intiha’, termine o compimento, la teléiosis degli astrologi bizantini, la perfectio degli astrologi medievali, la profectio degli astrologi tardo-medievali e rinascimentali). Ad entrambe si riferisce Tolemeo: alla perfectio, quando parla dei luoghi annui e mensili; alla rivoluzione annua quando parla degli “ingressi”.

Profezione o perfezione di un punto della sfera locale è il suo spostamento, nel senso del moto diurno, attraverso i circoli orari delle 12 case, in modo tale che in 1 anno percorra lo spazio di una casa, e dopo 12 anni ritorni al punto iniziale. Il segno nel quale cade la perfezione prende il nome di “segno di perfezione” e, nel caso che il punto “proferito” sia l’oroscopo (l’ascendente), è detto segno dell’anno (spiegazione contenuta nel glossario del sito cieloeterra.it). Per il calcolo si veda l’articolo di Giuseppe Bezza “La profezione. Come si calcola, come si interpreta.”, pubblicato su Linguaggio Astrale 104, settembre 1996. Si intende dire che può proporsi un giudizio compiuto con le tecniche esposte. Altre osservazioni: esame delle principali sorti caldee, della natura delle stelle fisse, dei cronocratori (signori dei confini o divisori), integrano ed arricchiscono le informazioni complessive, che non costituiscono l’oggetto di questo lavoro e consentono di qualificare meglio periodi della vita favorevoli o “critici” e la natura degli eventi.

[35] Quando la perfezione giunge al segno del Cancro o del Leone, si prende come signore dello spazio di perfezione, rispettivamente, il divisore (o confine) della Luna o del Sole di questo periodo. Nel 1991 la Luna è giunta a 27°00’ Toro, nei confini di Marte secondo gli egizi, pertanto, signore della prima parte della perfezione è Marte (Cancro); il Sole è giunto a 25°00’ Vergine, nei confini di Marte e, quindi, anche nella seconda parte della perfezione, il signore è Marte (Leone).

[36] Nel 1991 il Sole è giunto a 25°00’ Vergine, nei confini di Marte secondo gli egizi. Signore della prima parte della perfezione della Luna è Marte (Leone), della seconda parte è Mercurio (Vergine).

[37] Recita Porfirio: “Quando i malefici stringono la Luna o l’oroscopo, e nessun benefico ha autorità (logos) in coloro che accerchiano, dicesi che il nativo è di vita breve.” (Studi sull’arte dei decreti delle stelle, in memoria di Giuseppe Bezza; a cura di Franco Martorello; editore Agorà & Co.; pag. 152; di Giuseppe Bezza “Porfirio, Introduzione alla Tetrabiblos di Tolemeo.”)

[38] È la Tychê che non muta il suo calcolo tra nascita diurna e notturna. Tolomeo non parla dell’inversione della sorte lunare e dichiara espressamente che Tychê si calcola sempre dal Sole alla Luna “sia di giorno sia di notte”.  Come per le altre questioni Tolomeo si riferisce alle cose più importanti e la sorte più importante che significa il corpo e può assumere significato come luogo vitale, è la Tychê calcolata dal Sole alla Luna. Gli altri autori, pur accettando l’inversione delle sorti tra giorno e notte, concordano con Tolomeo nell’assegnare la virtù corporea e vitale solo alla Tychê tolemaica, quella che non muta dal giorno alla notte.

[39] Nell’accezione primaria per afeta si intende il “luogo da cui si parte”, il “luogo” che è liberato per andare da qualche parte (dal greco “aphiemi” partire da). Nel concetto di afeta è insito un movimento; la vita stessa è un movimento e la fine della vita è rappresentata da qualcosa che mette fine a questo movimento. Tecnicamente, rispetto all’afeta vi è un pianeta o un luogo “anereta” che per la sua natura contraria contraddice, spezza, toglie la vita.

[40] Anereti sono i pianeti malefici, Marte e Saturno, i loro quadrati, le loro opposizioni, le loro declinazioni, i loro quadrati nel mondo, le loro equidistanze meridiane ed orizzontali. Inoltre, è anereta Mercurio quando ha natura malefica. Ma anche alcune stelle brillanti di natura Marte o Saturno, quando in direzione si uniscono per corpo all’afeta.  

[41] Luminare del tempo è il Sole in nascita diurna e la Luna in nascita notturna.

[42] La Sorte del Fondamento, Basis, è la sorte che, secondo la tradizione, esprime il fondamento, l’origine, il legame tra corpo e anima. Indica qualcosa riguardo ciò che può costituire il baricentro personale, e che può rappresentare, una volta compreso, il punto fermo, il punto di equilibrio.

[43] La Sorte di Nemesi, Nemesis, può rappresentare esperienze in cui bisogna confrontarsi con difficoltà impegnative che insorgono, ansie ed affanni.

[44] La Sorte delle Insidie si trae dal Sole a Marte e il suo calcolo muta tra il giorno e la notte. Indica le insidie, i pericoli e i raggiri. Può rappresentare la sottovalutazione delle situazioni e il presentarsi di pericoli che espongono alla sciagura.

[45] Di norma, sono le figure di direzione che si precisano tra un malefico e l’afeta. Rappresenta figura dal valore aneretico per la contrarietà di natura, anche quella tra la Luna e il Sole afeta, tra il Sole e la Luna afeta. Sempre per contrarietà di natura, la Tyche tolemaica (di natura lunare) – qui il Daimon -, può avere natura aneretica rispetto al grado Ascendente (di natura diurna e solare).

[46] α Aldebaran (natura Marte), dall’arabo Al-Dabaran che significa “colui che insegue” o secondo altre versioni “gli occhi della bestia”. Tolomeo nel Tetrabiblos la chiama Lampauras, “splendente”. Se coinvolta con gli elementi che descrivono le caratteristiche della morte, rappresenta l’evento traumatico.

[47] Antares è una stella brillante e di natura marziana che la tradizione considera di particolarmente violenta, soprattutto se unita ai luminari (luoghi vitali) e all’Ascendente (il corpo fisico). Unita all’anereta ne aumenta l’azione nociva e la pericolosità delle circostanze che si presentano.

[48] Il Placido Titi, parlando della natura di varie stelle, riguardo l’esito della vita, chiarisce le condizioni in cui si mostra più fortemente l’azione della stella, a cui fa seguire un breve elenco. A proposito delle Pleiadi e delle Iadi, esse possono comportare la morte nell’acqua, il soffocamento, l’angina.

[49] Nel 2011 il Sole è giunto a 22°00’ Bilancia, nei confini di Venere secondo gli egizi, pertanto,  signore della prima parte della perfezione del Sole è Venere (Leone); della seconda è Mercurio (Vergine).

[50] L’ingresso più determinante da valutare rispetto agli spazi di perfezione sono le figure di presenza (unione) nello spazio di perfezione del periodo indagato e di opposizione.