Ennio Morricone, una vita di musica, di Mario Costantino

.

.

In prossimità del 27 marzo 2022, data in cui si effettuerà la cerimonia degli Oscar cinematografici, il mio pensiero torna a personaggi italiani che hanno dato lustro alla creatività e all’arte. Per questo motivo, la mia attenzione si rivolge ad Ennio Morricone e all’indagine astrologica che ne consegue.

Per questa esposizione mi riferirò agli elementi significativi della nascita e, all’interno della sua vita dedicata alla musica e a composizioni che fanno già parte della storia del cinema internazionale, a due momenti di affermazione artistica importante.

.

Cosa vedremo

L’indagine che segue concerne Ennio Morricone, vincitore del suo primo Oscar nel 2007 e, come riconoscimento alla sua carriera di straordinario compositore, nel 2016. Vengono qui esposti i grafici della Sizigia e del tema di nascita. Inoltre, delle figure di direzione [1], delle perfezioni e della rivoluzione solare (per il solo anno 2015) di questi due momenti importanti per la produzione creativa e la carriera professionale.

.

Il Plenilunio precedente la nascita, la Sizigia

In primo luogo, si propone la figura del Plenilunio precedente, stilata per Roma e che si realizza il 28 ottobre 1928 alle ore 23:43 di fuso (ore 22:43 di T.U.). In questa figura, sorge il Leone e culmina il Toro.

.

 

 

 

 

latitudinideclinazioniDH [2]visibilità [3]
Sole-13.280.16
Luna-2.25+11.160.21
Saturno+1.26-21.502.45
Giove-1.47+11.930.20
Marte+0.82+24.033.62
Venere-1.05-22.421.83-16.56 (v.)
Mercurio+0.56-09.390.38-8.37 (n.v.)
Tyche5.95
Daimon5.95

.

I luminari si presentano uniti alla linea del meridiano. Il luminare visibile è la Luna, posta in Toro (sua Esaltazione [4]), unita al Mediocielo e a Giove, equidistante a Mercurio e in sestile con  Marte (con cui è in ricezione). I luminari sono angolari e, in figura notturna, Marte, Signore della Triplicità del Sole, è sopra l’orizzonte e configurato per trigono orientale al Sole: alcune delle nascite dei giorni successivi potranno riguardare personalità che esprimeranno talenti particolari e un destino fuori dal comune.

Inoltre, Mercurio è angolare ed è unito alla stella Spica (stella benefica e di prima grandezza), Venere si configura all’Ascendente di Sizigia, è unita alla stella Antares (stella di prima grandezza) e al nodo nord. E riceve sia Mercurio (Bilancia) che Giove e Luna (Toro) in proprie dignità.

Come vedremo, parte di queste figure si presentano anche per il momento della nascita di Morricone.

.

Ennio Morricone

Nasce a Roma, il 10 novembre del 1928 alle ore 22:25 di fuso (Rodden rating: AA). Alla luce degli aspetti di direzione primaria concernenti alcune date importanti nella vita di Morricone, si è proceduto ad una rettifica del minuto della nascita facendo riferimento alla isaritmia [5] di Giove rispetto all’Ascendente delle ore 22:23 di fuso. Giove, ha una sua importanza nella Sizigia plenilunica precedente [6] in quanto domina l’Ascendente, si unisce al luminare visibile (la Luna), mentre, sia in Sizigia che alla nascita, domina sull’Ascendente e si presenta al Mediocielo.

.

Le stelle

Per quanto concerne le stelle, Sirius (natura Giove/Marte) e gli Asini (natura Sole/Marte) sorgono all’Ascendente; la stella Algedi (natura Venere/Marte) tramonta. La stella Spica (natura Venere/Mercurio) è con Mercurio e con il grado del Novilunio; la stella Alphecca (natura Venere/Mercurio) è con Saturno; laculeo dello Scorpione, M7 (natura Luna/Marte), è con Venere; la stella Betelgeuse (natura Marte) è con Marte; la stella Algenubi (natura Saturno/Marte) è con la Sorte di Fortuna; Rasalhague (natura Saturno/Venere) è con la Sorte di Malattia; Sadalmelik (natura Saturno/Mercurio) è con la Sorte dei Figli.

.

 latitudinideclinazioniDHvisibilità
     
Sole-17.271.29
Luna+2.54-09.700.45
Saturno+1.23-21.662.9119.62 (v.)
Giove-1.45+11.380.53
Marte+1.39+24.514.06
Venere-1.58-24.803.06-20.27 (v.)
Mercurio+2.27-09.150.32-18.91 (v.)
Tyche5.17
Daimon5.17

.

Il tema di nascita

Nel tema di nascita, prossimo ad un novilunio, sorge il Segno del Leone e la stella Sirius (la brillante del Cane maggiore); culmina l’Ariete (Esaltazione del Sole e Triplicità di Giove). La stella Spica è unita al grado del Novilunio che ha preceduto la nascita. Come in Sizigia, i luminari sono angolari e in prossimità del meridiano. Ora, Mercurio e la Luna sono uniti e si oppongono al Mediocielo: intenso lavoro creativo che trova il suo sbocco e un’affermazione importante. Sole e Luna sono in Scorpione ed il loro signore, Marte, domina e riceve l’applicazione per trigono della Luna; mentre, il Sole si separa per trigono da Marte. Inoltre, vediamo che Marte domina il Mediocielo, è in preciso esagono (mondano) al culmine ed è in esagono a Giove (che riceve Marte nel Cancro, segno della sua Esaltazione).

Venere ha molti diritti. Domina i Confini dell’Ascendente, è in ricezione con Mercurio (Domicilio), con Giove (Domicilio), con il Sole, la Luna e Marte (Triplicità). In particolare, poi, le figure e le ricezioni tra Mercurio e Venere possono indirizzare verso le arti creative e la musica. Venere unita a Saturno, in un segno di Giove (che qui si presenta in decima Casa), possono esprimere bene il carattere schivo e riservato di Morricone, l’essere rigorosi con se stessi, fedeli negli affetti familiari e, per Giove al Mediocielo, l’affermazione professionale importante.

L’unione tra Mercurio, qui visibile, e la Luna (luminare del tempo) indica una forte sensibilità creativa che motiva la persona e consente una prolifica produzione creativa e composizioni musicali di successo.

Il sorgere del Leone e della stella Sirio, indica una ricca personalità che ha una forte ambizione e dei valori ideali da esprimere. La presenza di Luna, Sole e Mercurio in quarta Casa può ritardare le affermazioni più prestigiose che, nella realtà, hanno riguardato la seconda e l’ultima parte della vita.

Tyche è in prima Casa, è in aspetto (con figure nel mondo) al Sole e a Giove, a Venere e a Saturno: esprime un’attività che dà lustro e prestigio internazionale e guadagni, anche importanti, che sono il frutto di un intenso lavoro creativo.

Daimon [7] , la parte del Sole o di Spirito, è in trigono al Sole: vi è la possibilità di esprimere, con una grande libertà, i propri potenziali creativi e una vita, familiare e professionale, ricca di soddisfazioni.

Per il temperamento, Tyche in prima Casa, testimoniata dal Sole, da Giove e da Venere (con Saturno); la Luna ed il Sole configurati al loro signore, Marte; la Luna configurata a Giove, sono condizioni che assicurano un prevalere della buona salute nell’arco della propria vita.

Per le disposizioni affettive, osserviamo che la Luna è angolare, è unita per declinazione a Mercurio  e si applica a Giove, che culmina, e a Marte (il suo signore). Tyche è in prima Casa, è in Leone e si configura al Sole, a Giove ed al Mediocielo. Venere è con Saturno (in un segno di Giove) e Giove culmina: matrimonio con caratteristiche di stabilità, che consente gioie e gratificazioni, una realizzazione affettiva.

Per l’argomento dei figli, la Luna configurata a Giove; Venere, Luna e Giove in Case che indicano figli; Giove, Luna e Tyche angolari e configurati al Mediocielo; la Sorte dei Figli in Segno fecondo (Pesci), il cui signore (Giove) è nel luogo procreativo, tutte queste condizioni indicano una fertilità organica e la presenza di figli.

Per le attività, Giove è in decima Casa e governa, con il Sole, l’Ascendente; Marte domina e si configura al Mediocielo; la Luna e Mercurio sono configurati al culmine; Venere ha ricezioni con la gran parte di questi astri: vi è un’attività professionale importante i cui momenti significativi sono in relazione a questi elementi.

.

Cenni biografici

Ennio Morricone (Roma, 10 novembre 1928 – Roma, 6 luglio 2020) è stato un compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore italiano. Ha studiato al Conservatorio di Santa Cecilia, a Roma, dove si diplomò prima in tromba e poi in composizione, sotto la guida del compositore Goffredo Petrassi; ha scritto le musiche per più di 500 film e serie TV, oltre che opere di musica contemporanea. La sua carriera include un’ampia gamma di generi compositivi, che fanno di lui uno dei più importanti, prolifici e influenti compositori cinematografici di tutti i tempi. Le musiche di Morricone sono state usate in più di 60 film vincitori di premi. Come giovane arrangiatore della RCA, ha contribuito anche a formare il sound degli anni sessanta italiani, confezionando brani come Sapore di sale, Il mondo, Se telefonando, e i successi di Edoardo Vianello, Dino, Gianni Meccia e soprattutto Gianni Morandi.

Dagli anni settanta Morricone diventa un nome di rilievo anche nel cinema hollywoodiano, componendo musiche per registi americani come John Carpenter, Brian De Palma, Barry Levinson, Mike Nichols, Terrence Malick, Oliver Stone, Roman Polański e Quentin Tarantino. Morricone ha scritto le musiche per numerose pellicole candidate all’Academy Award come I giorni del cielo, Mission e The Untouchables – Gli intoccabili.A partire dal 1946 ha composto più di cento brani classici, ma ciò che ha dato la fama mondiale a Morricone come compositore sono state le musiche prodotte per il genere del western all’italiana, che lo hanno portato a collaborare con registi come Sergio Leone, Duccio Tessari, Franco Giraldi, Giulio Petroni, Sergio Sollima e Sergio Corbucci, con titoli come la Trilogia del dollaro, Una pistola per Ringo, La resa dei conti, Il grande silenzio, Il mercenario, Il mio nome è Nessuno e la Trilogia del tempo.

Nel 2007 ha ricevuto il premio Oscar onorario alla carriera «per i suoi contributi magnifici all’arte della musica da film» dopo essere stato candidato per cinque volte tra il 1979 e il 2001 senza aver mai ricevuto il premio. Il 28 febbraio 2016 ottiene il suo secondo Oscar per le partiture del film di Quentin Tarantino The Hateful Eight, per il quale si è aggiudicato anche il Golden Globe.

Morricone ha vinto anche tre Grammy Awards, tre Golden Globe, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’argento, due European Film Awards, un Leone d’oro alla carriera e un Polar Music Prize. Ha venduto inoltre più di 70 milioni di dischi.

È stato Accademico Effettivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e socio dell’associazione Nuova Consonanza impegnata in Italia nella diffusione e produzione di musica contemporanea. Il 26 febbraio 2016 gli è stata attribuita la stella numero 2574 nella celebre Hollywood Walk of Fame. Il 27 dicembre 2017 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, il secondo grado in ordine d’importanza. (https://it.wikipedia.org/wiki/Ennio_Morricone)

Morricone si è sposato nel 1956 e riferito alla famiglia ha dichiarato: “So che esistono la tenuta, la coerenza, la serietà, la durata. E, certo, la fedeltà” ha precisato l’artista. Per poi aggiungere “È stata bravissima lei a sopportare me. È vero, qualche volta sono stato io a sopportarla. Ma vivere con uno che fa il mio mestiere non è facile. Attenzione militare. Orari rigorosi. Giornate intere senza vedere nessuno. Sono un tipo duro, innanzitutto con me stesso e di conseguenza con chi mi sta attorno”. (https://www.gossipetv.com/ennio-morricone-eta-moglie-vita-privata-323342) 

(…) Muore all’alba del 6 luglio 2020 all’età di 91 anni presso il Campus Bio-Medico di Roma, dove era stato ricoverato in seguito a una caduta con conseguente rottura del femore; le esequie si sono celebrate in forma privata nella cappella dell’ospedale. (https://it.wikipedia.org/wiki/Ennio_Morricone)

Dall’amore fra Maria Travia e Morricone sono nati quattro figli, tutti di grande successo. Marco, che ha 63 anni, e la secondogenita Alessandra, che ne ha 59. Troviamo poi Andrea Morricone, che è un noto compositore e direttore d’orchestra, e Giovanni Morricone che ha 54 anni e lavora nel mondo del cinema. (https://dilei.it/vip/andrea-marco-alessandra-giovanni-figli-ennio-morricone/728533/)

.

Dei tempi futuri

Nei momenti in cui si esprimono affermazioni e riconoscimenti nel campo professionale, nel moto delle direzioni primarie [8] si devono formare aspetti significativi dei signori della decima Casa, in particolare dei pianeti uniti o configurati al culmine della figura di nascita. In questo tema, Mercurio, la Luna, e Marte si configurano e Giove si presenta al culmine. Marte domina il Mediocielo ed è in esagono al Mediocielo e a Giove. Inoltre, Venere è in ricezione con Mercurio e in commutatio con Giove, oltre a dominare la Triplicità dei luminari e di Marte. Tyche è in prima Casa e si configura al Sole, a Giove e al Mediocielo. Questi elementi verranno osservati con attenzione per il procedere delle direzioni, delle perfezioni e delle rivoluzioni solari.

.

Vincitore del premio Oscar in onore alla sua carriera nell’anno 2007

Per il movimento di direzione primaria (figura del 25/2/2007 – arco di direzione 84.41 -), osserviamo il precisarsi di aspetti dei luminari, di Giove, di Marte, di Venere, di Mercurio, di Tyche e di DaimonNel cerchio interno indichiamo le direzioni nel moto diurno, nel cerchio esterno le direzioni nel moto zodiacale, da osservare entrambe [9]. Inoltre, la legenda in figura indica i confini [10] a cui sono giunti gli astri.

.

.

 ConfiniDeclinazioniDH
    
OroscopoVenere-05.396.00
MediocieloMercurio+22.480.00
SoleMercurio-18.273.48
LunaSaturno-21.344.67
SaturnoVenere-10.131.66
GioveGiove+21.104.51
MarteGiove+03.990.38
VenereVenere-09.321.36
MercurioVenere/Saturno-21.734.84
FortunaVenere0.34
DaimonSaturno1.07

.

il Sole diretto (DH 3.48) è in trigono a Giove di nascita (DH 0.53);

Giove diretto (DH 4.51) va al quadrato del Sole di nascita (DH 1.29);

il Sole diretto (DH 3.48) va all’esagono della Luna di nascita (DH 0.46);

Marte diretto (DH 0.38) va all’equidistanza di Giove di nascita (DH 0.53);

Marte diretto (DH 0.38) è equidistante a Mercurio/Luna di nascita (DH 0.32/0.45);

Luna/Mercurio diretti (DH 4.67/4.84) sono in quadrato al Sole di nascita (DH 1.29);

Venere diretta (DH 1.36) è equidistante al Sole di nascita (DH 1.29);

Venere diretta (decl. -9,32) è unita per declinazione a Mercurio di nascita (decl. -9,15);

Mercurio diretto (DH 4.84)  é in trigono a Venere/Saturno di nascita (DH 3.06/2.91);

Saturno diretto (3°46’ Pesci) è in esagono a Giove di nascita (3°39’ Toro);

Tyche diretta (DH 0.34) si unisce a Giove di nascita (DH 0.53);

Tyche diretta (DH 0.34) si oppone a Mercurio/Luna di nascita (DH 0.32/0.45);

Daimon diretta (DH 1.07) é in trigono a Venere/Saturno di nascita (DH 3.06/2.91).

.

Considerazioni

Nel periodo cambiano i Signori dei Confini [11] del Sole (Mercurio) e di Mercurio (Venere/Saturno).

Le prime figure sono tra il Sole (la dignità, la stima, gli onori) e Giove, che alla nascita è al Mediocielo e si configura a Marte, alla Luna e a Mercurio: affermazioni nelle attività svolte .

Marte, il signore del Mediocielo di nascita, è equidistante a Giove ed è equidistante alla Luna e a Mercurio. Luna e Mercurio sono i significatori, di moto rapido, che esprimono un fare creativo. Alla nascita sono angolari, sono posti in quarta Casa e si configurano al Mediocielo: prefigurano una carriera importante.

Inoltre, a rappresentare l’importanza di questo momento, vi sono figure che riguardano entrambi i luminari: per i moti primi, ora, la Luna e Mercurio sono in quadrato al Sole e il Sole va all’esagono della Luna.

Poi, anche Mercurio e Venere ora precisano alcune figure; Tyche si unisce a Giove e si oppone alla Luna e a Mercurio di nascita. Il complesso delle figure descrive un periodo in cui vi sono vari progetti e lavori. E, indubbiamente, le figure principali del momento riguardano gli elementi più importanti del tema e il cardine del Mediocielo: Tyche con Giove sono qui l’aumento dei guadagni e un certo benessere; la quadratura tra i luminari e l’opporsi di Tyche alla Luna e a Mercurio, posti in quarta Casa, potrebbe aver significato un qualche disagio e una certa fatica nel muoversi dall’Italia per presenziare la cerimonia negli Stati Uniti.

. 

Vincitore dell’Oscar miglior colonna sonora per l’edizione 2016

Nel corso della cerimonia di premiazione, che si è tenuta il 28 febbraio, Ennio Morricone, riceve l’Oscar migliore colonna sonora per la pellicola The Hateful Eight. Per il movimento di direzione primaria (figura redatta per il 28/2/2016 – arco di direzione 93.59 -), si precisano aspetti dei luminari, di Giove, di Marte, di Venere, di Mercurio, di Saturno, di Tyche e Daimon.

.

 ConfiniDeclinazioniDH
    
OroscopoGiove/Venere+22.706.00
MediocieloGiove-15.700.00
SoleGiove+02.864.00
LunaMercurio-20.055.23
SaturnoGiove-23.442.15
GioveGiove-09.905.06
MarteMarte/Saturno+19.060.86
VenereGiove+17.881.84
MercurioMercurio+02.445.40
FortunaMarte0.41
DaimonMercurio1.75

.

il Sole diretto (DH 4.00) giunge al trigono del Mediocielo;

il Sole diretto (DH 4.00) giunge all’equidistanza di Marte di nascita (DH 4.06);

Luna/Mercurio diretti (DH 5.23/5.40)  sono in quadrato a Giove di nascita (DH 0.53);

la Luna diretta (DH 5.23) è in trigono a Saturno di nascita (DH 2.91);

Mercurio diretto (DH 5.40) è in quadrato a Mercurio/Luna di nascita (DH 0.32/0.45);

Giove diretto (DH 5.06) è in esagono a Venere di nascita (DH 3.06);

Marte diretto (DH 0.86) è in trigono a Venere/Saturno di nascita (DH 3.06/2.91);

Venere diretta (DH 1.84) giunge al quadrato di Marte di nascita (DH 4.06);

Venere/Saturno diretti (DH 1.84/2.15) sono in esagono all’Ascendente;

Mercurio/Luna diretti (0°10’ e 2°33’ Acquario) sono in quadrato a se stessi;

la Luna diretta (DH 5.23) si unisce a Tyche di nascita (DH 5.17);

la Luna diretta (DH 5.23) è equidistante a Daimon di nascita (DH 5.17);

Giove diretto (DH 5.06) è equidistante a Daimon di nascita (DH 5.17);

Giove diretto (DH 5.06) si oppone a Tyche di nascita (DH 5.17);

Tyche diretta (DH 0.34) è equidistante a Giove di nascita (DH 0.53);

Tyche diretta (DH 0.34) è equidistante a Mercurio/Luna di nascita (DH 0.32/0.45);

la Sorte di Eros [12] diretta (DH 2.05) è in trigono all’Ascendente;

la Sorte di Eros diretta (DH 2.05) è in trigono alla Sorte delle Nozze di nascita (DH 5.85);

il Sole diretto (DH 4.00) giunge a Regulus di nascita (DH 3.95);

M8, Lagunadiretta (DH 0.40) giunge alla Luna di nascita (DH 0.45);

laculeo M7 diretto (DH 0.24) giunge a Mercurio di nascita (DH 0.32);

M42, la spada di Orionediretta (DH 0.06) giunge al Mediocielo;

Regulus diretta (DH 4.09) giunge a Marte di nascita (DH 4.06);

la stella Albireo diretta (DH 2.89) giunge a Venere/Saturno di nascita (DH 3.06/2.91);

la stella Diphda diretta (DH 5.96) giunge al Discendente.

.

Considerazioni

Nel periodo cambiano i Signori dei Confini dell’Ascendente (Giove/Venere), di Saturno (Giove), di Marte (Marte/Saturno) e di Mercurio (Mercurio). La figura più evidente riguarda il Sole che giunge al trigono del Mediocielo e si unisce a Regulus (posto alla nascita sulla cuspide della prima Casa: DH 3.95) e forma equidistanza a Marte. Inoltre, sempre Regulus, ora si unisce a Marte, il signore del Mediocielo di nascita: sono chiare figure di un’affermazione pubblica importante, di un riconoscimento alla persona e alla produzione artistica di tutta una carriera creativa nel campo della composizione musicale.

Giove ora si configura a Daimon e può rappresentare un’aspirazione che giunge ad un suo compimento.

Per quanto concerne le stelle, oltre Regulus (stella regale), la stella benefica Albireo si unisce a Venere e a Saturno. Di natura affermativa e marziana, M8 ed M7, l’aculeo, sono giunte alla Luna e a Mercurio.

Il complesso delle figure che si precisano in direzione confermano un momento importante nella vita di Ennio Morricone in cui raccoglie un apprezzamento e un riconoscimento planetari.

. 

La rivoluzione solare dell’anno 2015

La rivoluzione del periodo, con gli spazi di perfezione, è stata calcolata per il luogo di nascita – lat. 41°54’N; long. 12°29’E – e il giorno 10 novembre 2015 alle ore 23:35 di T.U. (giorno 11/11/2015, ore 00:35 di fuso).

.

 

 latitudinideclinazioniDH visibilità
     
Sole-17.270.59
Luna+3.28-11.631.06
Saturno+1.66-19.530.41-11.65 (t.e.)
Giove+1.03+05.564.69
Marte+1.41+01.753.84
Venere+1.29+00.173.56
Mercurio+0.50-15.650.81-4.80 (n.v.)
Tyche5.53
Daimon5.53

.

Perfezioni e figure della rivoluzione solare del 2015

Sorge il segno della Vergine e Tyche si presenta nuovamente in prima Casa. Giove e Saturno sono angolari e hanno diversi domini nelle perfezioni di questo periodo. Giove riceve Saturno; Mercurio riceve Giove e Marte (mutua ricezione in cui Mercurio si applica a Marte); Marte riceve la Luna, Mercurio e il Sole. Venere è con Marte e il nodo nord ed è in trigono al Mediocielo di rivoluzione. Marte e Giove sono orientali al Sole; Mercurio è sotto i raggi; Saturno è al tramonto eliaco; Venere è mattutina e visibile.

Marte è il signore della perfezione dell’Anno e di Daimon (con Venere). Il Sole, la Luna e Mercurio si presentano nella perfezione dell’Anno, Marte e Giove vi si configurano.

Saturno Giove dominano la perfezione della Luna. Tyche, Daimon e Giove vi si oppongono; Saturno è in quadrato; Luna, Mercurio e Sole sono in trigono alla perfezione.

Saturno, Giove Marte dominano la perfezione del Sole. Tyche, Daimon e Giove vi si oppongono; Saturno è in trigono; Luna, Mercurio e Sole sono in trigono alla perfezione.

Giove [13] Mercurio dominano la perfezione del Mediocielo. Tyche e Daimon si presentano nella perfezione; Luna e Mercurio sono in esagono e il  Sole è in quadrato alla perfezione.  La perfezione del Mediocielo transita l’Ascendente di rivoluzione.

Rispetto alla nascita. l’Ascendente di rivoluzione (3°32’ Vergine) è in trigono a Giove di nascita (3°39’ Toro). La Luna di rivoluzione (9°47’ Scorpione) torna ai propri gradi ed è in trigono a Marte di nascita. Giove di rivoluzione è in quadrato a Venere e a Saturno di nascita.

I luminari, con Mercurio (signore della perfezione Mediocielo), sono nella perfezione dell’Anno e di Daimon e la Luna torna sui propri gradi della nascita: le aspirazioni interiori ora trovano un giusto spazio e ampi consensi in avvenimenti pubblici e di grande importanza.

Marte domina il Mediocielo di nascita e ora domina la perfezione dell’Anno, di Daimon e del Sole (con Giove e Saturno). Venere domina il Mediocielo di rivoluzione e ora, con Marte, è in preciso trigono al Mediocielo di rivoluzione.

Inoltre, la Luna di rivoluzione si applica a Mercurio, a Giove e a Marte, ai signori delle perfezioni dell’Anno, del Mediocielo e del Sole: le aspettative presenti per le iniziative e quanto ci si aspetta nell’anno troverà una sua realizzazione.

.

Considerazioni

In questa rivoluzione, la Luna è calante e va verso il novilunio. La fase tra la Luna ed il Sole, riprende, in una certa misura, le direzioni tra Sole, Marte e Regulus e del Sole che precisa il trigono al Mediocielo. Si tratta di un compimento, di qualcosa che conclude felicemente un percorso lungo e ricco di affermazioni. Vediamo che, nell’anno, la Luna torna sui gradi della nascita e si presenta nello spazio di perfezione dell’Anno. In questa rivoluzione, “muove” gli avvenimenti significativi del periodo applicandosi ai signori dello spazio di perfezione dell’Anno, del Sole e del Mediocielo, dando un chiaro significato di un’affermazione personale e professionale straordinaria.

.

.

.

_______________________________________________________________________________

Note

[1] Moto primo o direzione di un punto della sfera locale è il suo spostamento nel senso del moto diurno verso un secondo punto, rimanendo invariate le sue coordinate celesti dell’istante iniziale. L’arco che il primo punto percorre in gradi equatoriali è l’arco di direzione. Quando il primo punto giunge per direzione al circolo orario del secondo punto, si dice che tra i due punti avviene un incontro di direzione. L’osservazione di questo moto costituisce il primo fondamento dell’arte della previsione astrologica (spiegazione contenuta nel glossario del sito www.cieloeterra.it).

[2] La distanza oraria si riferisce alla suddivisione del giorno in 24 ore ed è la misura oraria dell’astro osservato nella sua posizione relativa rispetto alla linea meridiana (asse fondocielo/mediocielo) ed alla linea dell’orizzonte (asse ascendente/discendente). I valori in distanza oraria (DH) indicati nella figura di direzione partono da un valore zero in prossimità del meridiano e determinano i quattro quadranti di sei ore l’uno del cerchio completo, nel seguente modo: dal fondocielo all’ascendente e dal fondocielo al discendente da 0 a 6 ore; dal mediocielo all’ascendente e dal mediocielo al discendente da 0 a 6 ore. Questo significa dire che l’astro situato esattamente sulla cuspide della seconda, dell’undicesima, della nona e della quinta Casa ha un valore di distanza oraria pari a 2 ore (DH 2.00); l’astro situato precisamente sulla cuspide della prima, della dodicesima, dell’ottava e della sesta Casa ha un valore di distanza oraria di 4 ore (DH 4.00), e così via.

[3] In questa colonna viene fornito il dato della visibilità degli astri per il giorno della nascita. Con la sigla v. intendiamo “visibile” o fuori dai raggi del Sole; con la sigla n.v. intendiamo “non visibile” o sotto i raggi (invisibilità e combustione). Con la sigla l.e. indichiamo la “levata eliaca” (che può essere mattutina o vespertina), con t.e. il “tramonto eliaco” (mattutino o vespertino). Con la sigla c. intendiamo la “combustione” del pianeta molto vicino al Sole, entro i tre gradi.

[4] L’Esaltazione è la seconda dignità in ordine di importanza, il luogo dello Zodiaco dove i pianeti mostrano il primo apparire della loro qualità. Gli effetti dell’esaltazioni sono i più repentini ed appariscenti. Saturno ha la propria esaltazione in Bilancia, Giove in Cancro, Marte in Capricorno, Venere in Pesci, Mercurio in Vergine, il Sole in Ariete, la Luna in Toro.

[5] Nelle 24 ore, del giorno, sono tanti i momenti in cui, secondo “cause precedenti”, che riguardano la “formazione di corpo e spirito”, la nascita dei bimbi è possibile. Secondo questa concezione, le fasi di formazione dell’embrione, dal concepimento alla nascita, devono seguire un ritmo armonico, esprimere un’assonanza che consente il compimento della gestazione. A questa concezione risponde la tecnica che è di Tolomeo e del suo tempo. Seguendo questa tecnica, ricercheremo, nel giorno di nascita, quei momenti in cui è possibile nascere. Si tratta di quelle “aperture delle porte” in cui i pianeti formano rapporti di eguaglianza numerica in virtù dei loro moti, isaritmie (che devono essere considerate secondo il moto orario), rispetto al sorgere o al culminare. Tali momenti possono essere pochi o tanti, ma la nostra scelta deve riguardare solo quei rapporti che si creano tra quel pianeta, che ha un chiaro dominio al tempo della sizigia e che troviamo riconfermato, per diritti, forza, operatività, concordia di hairesis, nel tema di nascita.

[6] Il plenilunio che precede la nascita è come una matrice che influenza i “caratteri fondamentali” di tutte le nascite dei giorni successivi fino al successivo novilunio. Ha una natura lunare, fa parte dell’hairesis notturna e sull’argomento della durata della vita viene osservato preferenzialmente nelle nascite notturne anche nel caso in cui la prima figura nei giorni precedenti la nascita fosse un novilunio.

[7] La Sorte del Genio, Daimon, in ogni genitura può rappresentare l’intelletto, l’animo, il comportamento, i desideri profondi e le istanze interiori che indirizzano le scelte importanti della nostra vita.

[8] Il movimento di direzione primaria rappresenta una rotazione della volta celeste, della sfera locale che, partendo dalla posizione iniziale all’istante della nascita, si muove secondo il moto diurno. Per il modo del calcolo dei moti di direzione, data la difficoltà di reperire testi di contemporanei sull’argomento, si indica l’opera  “I moti del cielo”, di Marco Fumagalli, recensita nel sito www.cieloeterra.it.

[9] La direzione nel mondo è quando un astro si muove nel suo moto diurno, però, muovendosi nel suo moto diurno resta fermo nel suo grado zodiacale, allora la sua virtù rimane impressa in questo grado zodiacale.

La direzione nello zodiaco è quando un astro rimane fisso nella sua posizione nel mondo e tutti i gradi dello Zodiaco salgono a lui. Allora, dire che un astro rimane fisso nella sua posizione nel mondo, ad esempio in decima Casa, è dire che la sua virtù nel mondo permane e non si muove, e tutti i gradi dello Zodiaco salgono indicando i cambiamenti e il mutare delle cose.

[10] Il confine termine è la prima delle due dignità minori e consiste nella divisione di ciascun segno zodiacale in cinque settori di ampiezza variabile, ognuno dei quali viene assegnato ad uno dei cinque pianeti, esclusi i due luminari. I sistemi di divisione dei segni in confini riportati nell’astrologia classica sono tre: un sistema caldeo, uno egizio (a cui ci si riferisce nell’articolo) e uno tolemaico.

[11] Signore dei Confini o Divisore di un significatore, per un dato periodo di tempo, è il pianeta che domina i confini del grado eclittico in cui giunge la direzione nello Zodiaco del significatore stesso. Il divisore assume un dominio sul significatore per tutto il periodo durante il quale la direzione rimane entro i suoi confini, e condivide questo dominio con il suddivisore. Suddivisore di un significatore per un dato periodo di tempo, è il pianeta che ha ricevuto per ultimo la direzione del significatore, nello Zodiaco o nel mondo. Il Suddivisore assume un dominio sul significatore e lo mantiene finché quest’ultimo compie una direzione ad un diverso pianeta (spiegazione contenuta nel glossario del sito www.cieloeterra.it).

[12] La Sorte di ErosSorte di Venere, esprime il personale modo di vivere l’amore, i desideri, le brame; insieme alla Sorte di Base, riguardo il temperamento ed il fisico, esprime la qualità della vitalità e del vigore fisico.

[13] Quando la perfezione (o profezione) giunge al segno del Cancro o del Leone, si prende come signore dello spazio di perfezione, rispettivamente, il divisore (o confine) della Luna o del Sole di questo periodo. Nel 2015 il Sole giunge a 16°00’ Acquario, nei confini di Giove secondo gli egizi, pertanto, signore della prima parte della perfezione del Mediocielo è Giove (Leone).